RTI Calabria

Scrivi e cerca

Anteas San Paolo Crotone, lettera al sindaco Voce

Condividi
RICEVIAMO E COMUNICHIAMO
Preg.mo Prof. ENZO VOCE
SINDACO
88900 Crotone
La presente per esporLe alcune considerazioni maturate fra residenti e gente comune che hanno
vissuto ed assistito al fenomeno sanitario del COVID 19 che ha colpito il mondo intero ed ha
prodotto paure, incertezze, difficoltà, crisi sanitarie con conseguenti morti un po’ ovunque, non
escludendo il nostro territorio e in particolare la città capoluogo.
Un periodo difficile da interpretare e vivere in quanto la medicina come la stessa sanità non era
preparata a un evento endemico così grave, ampio, diffuso e contagioso da procurare centinai di
morti in città e nell’ambito del territorio provinciale e nel paese tutto. Da Sud al Nord e oltre.
Un primato di lutti, tristezza e sepolture che non si è registrato nemmeno in periodo di guerre
dichiarate, combattute e subite o epidemie che la storia ricordi.
A quanti sono deceduti inconsapevolmente va il nostro cordoglio costante e la nostra preghiera
permanente unito al dolore dei diretti famigliari e degli amici nella tristezza del ricordo costante di
una pandemia difficile e complessa che ancora non si riesce ad annientare.
Ai tanti anziani, giovani, donne e uomini che non ci sono più per causa del COVID 19
Chiediamo venga intestata una strada, eretto un monumento o montata una lapide quale memoria
della loro appartenenza alla comunità cittadina e del ricordo di un triste evento che ha colpito la
umanità in un tempo segnato.
Riteniamo la richiesta un atto sostenibile in quanto testimonianza di un periodo di tempo che ha
lasciato un segno tangibile nella coscienza delle persone e nella opinione collettiva, quanto sorretta
e reclamata da gran parte della cittadinanza sopravvissuta.
Certi della Sua sensibilità e Disponibilità inviamo i nostri ringraziamenti uniti ai distinti saluti
mentre restiamo in attesa di cortese riscontro.
IL PRESIDENTE
(Cataldo Francesco Nigro)