RTI Calabria

Scrivi e cerca

Isola Capo Rizzuto(KR): L’incendio del bosco del Sovereto ci lascia amareggiati e aleggia, crediamo, nella maggior parte della popolazione una triste nota di sconforto.

Condividi

L’incendio del bosco del Sovereto ci  lascia amareggiati e aleggia, crediamo, nella maggior parte della popolazione una triste nota di sconforto. Dopo lincendio non è tempo di piangersi addosso, ma è tempo di mettere in pratica un’azione politica e amministrativa finalizzata alla  ricostituzione di quanto distrutto dal fuoco in modo che il verde dei pini marini  torni ad abbinarsi con il colore della spiaggia e il colore del mare ed  essere   l’attrattiva di sempre. I vincoli che verranno adottati e le misure di tutela e di salvaguardia saranno così forti da renderlo per i prossimi 100 non più appetibile per chi  vorrebbe sfruttare l’area  con l’edificazione o altro. A tale proposito Siamo Futuro, Isola che Vorrei e Forza Italia chiederanno la convocazione di un apposito consiglio comunale per dare inizio e concretezza all’azione politica affinché essa si trasformi in azione amministrativa.
Ci facciamo interpreti del malcontento dei cittadini e quello che ci sembra capire è il grande dispiacere per il continuo abbando  di una pineta che non può essere considerata solo un’area verde, ma un vero patrimonio comune, un giardino che andrebbe curato, difeso come il giardino di casa propria; è tempo che si alzi il livello di considerazione e pensare non alla pineta del Sovereto ma al parco di Sovereto.L’area interessata è una zona Sic ( sito di interesse comunitario ),  è proprio in  virtù del vincolo dobbiamo agire. Considerato che ormai Calabria Verde non è  in grado di garantire nemmeno la gestione ordinaria, che poi sarebbe la custodia del bosco, proponiamo alla Regione Calabria uno studio di fattibilità da commissionare all’Università della Calabria. Nel piano va evidenziato il livello di pressione antropica sostenibile dell’Area, e le attività compatibili in termini di tutela e valorizzazione, coniugando in modo imprescindibile  la vocazione allo Sviluppo Sostenibile. A Tale riguardo occorre la concertazione  istituzionale tra Comune di Isola C.R., provincia Crotone, Ministero Ambiente, Ministero università,  e il richiamo agli strunenti legislativi vigenti quale  la legge 394/91 art. 32 sulla disciplina delle aree contigue. Tutto ciò è possibile in termini di disponibilità delle risorse basti pensare a quelle  derivante dal PNNR per le  Aree Protette, con l’obiettivo di creare nuovi posti di lavoro.
Gruppi consiliari
Siamo Futuro
Isola che Vorrei
Forza Italia

Tags:

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *