RTI Calabria

Scrivi e cerca

Musei digitali a Cirò, Paletta: “secondo miglior progetto finanziato”

Condividi

“Digitalizzazione dei musei cittadini, quello presentato dal Comune di Cirò è, per il dipartimento turismo e cultura della Regione Calabria, il secondo miglior progetto tra quelli presentati ed ammessi a finanziamento nell’ambito degli interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale. Installazione informatica per i musei di Cirò dalla nascita della civiltà al dominio del tempo di Lilio, premiata la sinergia Comune-Scuola-Direzione artistica del polo museale”.

È quanto fa sapere il sindaco Francesco Paletta che esprime soddisfazione per il risultato ottenuto dall’Esecutivo che ha seguito tutte le fasi di approvazione dell’importante progetto.
“Eravamo e restiamo convinti – dichiara – che il percorso intrapreso nella direzione della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale di Cirò oltre ad essere quello giusto, merita di essere potenziato con nuove e sempre migliori iniziative”.

59 mila e 800 euro, di cui oltre 47 mila ammessi a finanziamento. È questo, l’importo dell’investimento che dovrà essere speso entro un anno e che prevede oltre all’installazione di sofisticati software interattivi come il mezzo busto di Lilio in 3D parlante che racconta la sua storia, anche l’acquisto di uno speciale e potente telescopio astronomico per le osservazioni celesti.

“Lo sviluppo del progetto – aggiunge Paletta – potrà essere viatico di attrattiva per il turista, come anche per lo studente interessato a conoscere il mondo informatico, le scienze astronomiche, lo studio del cielo e, al contempo, elemento di valorizzazione di tutti i musei cittadini”.

Il Comune di Cirò è risultato secondo in graduatoria, ottenendo 95 punti. Il progetto denominato Installazione Informatica per i musei di Cirò dalla nascita della civiltà al dominio del tempo di Lilio è la sintesi di una sinergia tra il Comune, l’istituto onnicomprensivo di Cirò guidato dalla dirigente scolastica Rita Serafina Anania ed il direttore artistico del polo museale Francesco Vizza.