RTI Calabria

Scrivi e cerca

SUCCECCO PER LA RASSEGNA TEATRALE “PREMIO CITTÀ DI MELISSA 2021”

Condividi

Oltre mille presenze di pubblico e soddisfazione per le prime tre compagnie 

Dopo un anno di fermo a causa della pandemia, finalmente il 19 Luglio ha riaperto il sipario della rassegna teatrale più attesa dell’estate 2021 TEATRO SOTTO LE STELLE… PREMIO CITTA’ DI MELISSA” IIª Edizione.

Il Gruppo Teatrale La Torre, organizzatore e promotore dell’evento, dal 2007 cerca di promuovere, attraverso il teatro, un nuovo modo di vedere e vivere il territorio, valorizzando tradizioni e dialetti.

La rassegna con dieci appuntamenti di teatro in vernacolo quest’anno è stata finanziata dalla Regione Calabria, (Pac 2014-2020 annualità 2019, azione 1-tip.1.3) e sono dieci appuntamenti di cultura e momenti rivolti al territorio, infatti ogni compagnia viene accolta nel pomeriggio per una visita organizzata nel Borgo antico di Melissa con degustazioni di prodotti di enogastronomia.

Le visite nel Borgo perchè il teatro prende tanta cultura dai nostri centri storici e per questo si vuole creare il contatto diretto tra le compagnie e chi abita il nostro entroterra ed anche per andare controcorrente al trend calabrese che negli ultimi decenni ha visto un costante e progressivo abbandono dei centri rurali, montani o, a volte, solamente decentrati a scapito delle zone urbanizzate costiere più ricche di servizi e più facilmente accessibili. Questo spopolamento ha portato, oltre ad un drastico decremento della popolazione, ad un graduale e sempre maggiore distacco dalle tradizioni agricole e culturali che per secoli hanno retto l’economia della nostra terra. L’incuria del proprio territorio non garantisce più la tranquillità per le popolazioni che lo abitano, tutto ciò non fa che aumentare esponenzialmente la tendenza all’emigrazione verso nuove opportunità facendo perdere l’identità ed i valori territoriali costruiti in secoli, millenni di permanenza antropica fatta di trasformazioni ma anche dell’adattarsi a quei territori e alle risorse da questi offerte, che hanno permesso la crescita di una civiltà che affonda le sue radici ancor prima della conquista magno-greca.

Per le prime tre compagnie ( Ass.ne Culturale Nati per Caso, Ass.ne Teatrale Incanto e Laboratorio Teatrale U.I.C.I. di Vibo) che si sono esibite nell’ormai consolidata Piazza Padre Pio di Torre Melissa è stato un nuovo approccio a vivere un’esperienza non solo di spettacolo e per il pubblico un grande successo con la conferma che il nostro territorio ormai è educato alla cultura teatrale tanto che i tre spettacoli di luglio sono stati seguiti da più di mille presenze, si continuerà con gli spettacoli fino al 18 settembre ed anche questo è la novità di quest’anno e cioè la destagionalizzazione delle manifestazioni.

Anche quest’anno l’instancabile lavoro della Compagnia La Torre ha contribuito a mettere a punto una ricca proposta di spettacoli che animeranno l’offerta culturale estiva e settembrina di Melissa.

Oltre all’ottima partecipazione di pubblico (ha commentato il responsabile della Compagnia La Torre Salvatore Filosa) quest’anno la qualità degli spettacoli proposti è migliorata ulteriormente. Il teatro, soprattutto quello che attinge agli elementi più specifici di una comunità per la realizzazione degli spettacoli, può aiutarci a comprendere, apprezzare e difendere la ricchezza delle nostre tradizioni identitarie, salvaguardandole dal rischio di omologazione culturale che caratterizza la società contemporanea. Alla prima fase di questa seconda edizione non possiamo dunque che ringraziare l’Amministrazione Comunale di Melissa per il patrocinio e per aver contribuito a dare lustro al nostro ventaglio estivo di proposte culturali.”

Soddisfatta tutta la Compagnia La Torre con il direttore artistico del progetto Alfonso Calabretta: “Abbiamo lavorato per raggiungere quanti più fruitori possibili in aree territoriali dove l’offerta culturale teatrale nel periodo estivo è effettivamente più carente. Il teatro diventa quindi un mezzo di comunicazione per i giovani, veicolo per la divulgazione, l’istruzione e l’educazione. Il teatro diventa quindi un mezzo di comunicazione per i giovani e per gli spettatori anche più esigenti, veicolo per la divulgazione, l’istruzione e l’educazione.

Appuntamento per un nuovo successo giorno 9 agosto con la Compagnia “Codex 8&9 di Rossano con la commedia comica emozionale in due atti con testo e regia di Giampiero Garofalo. 

Tags:

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *