RTI Calabria

Scrivi e cerca

Verzino (KR): litiga con il genero e lo uccide a colpi di fucile

Condividi

Alle ore 11.20 circa , in Verzino, in via Lenin, nella propria abitazione veniva attinto a colpi di fucile caricato a pallettoni Greco Luigi 44enne noto alle forze dell’ordine, il quale decedeva nella veranda. Sulla porta di casa veniva anche attinto Greco Francesco cl.2004, da poco maggiorenne, figlio dell’ucciso.
È al vaglio degli inquirenti la posizione di Avenoso Vito, suocero dell’ucciso e nonno del ferito, il quale è residente nel palazzo attiguo e con il quale vi erano pregressi dissidi familiari scaturiti anche in una passata vicenda giudiziaria, per presunti maltrattamenti in famiglia che la vittima aveva esercitato nei confronti della moglie, figlia dell’Avenoso.
L’arma, un fucile da caccia, è stato rinvenuto nell’abitazione della vittima.
La vittima è stata attinta al torace, mentre il figlio al capo ed è ora ricoverato al pugliese- ciaccio, trasportato con eliambulanza.
È in fase di ricostruzione la completa dinamica che potrebbe essere iniziata con un preliminare tentativo di agguato, avvenuto poco prima, nelle campagne tra caccuri e cerenzia, dove la vittima si era recato a raccogliere legna.