RTI Calabria

Scrivi e cerca

QUESTURA DI CROTONE: ATTIVITÀ SVOLTA NELL’ARCO DELLA SETTIMANA

Condividi

(Servizi di controllo del territorio e Piano d’azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta) 

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

 

  • nr. 01 persona deferita all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà;
  • identificate nr. 943 persone;
  • controllati nr. 403 veicoli (anche con sistema Mercurio);
  • elevate nr. 18 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;
  • elevate nr. 4 sanzioni amministrative ex D.L. n. 19 del 25.03.2020 (Covid);
  • effettuate nr. 21 perquisizioni;
  • nr. 01 persona accompagnata in Ufficio per identificazione;
  • effettuati nr. 7 controlli amministrativi ed elevata nr. 1 sanzione amministrativa.

 

 

Nella giornata del 16 agosto u.s., personale UPGSP ha rinvenuto, ben celato vicino un marciapiede del Centro cittadino, un involucro di sostanza stupefacente del tipo cocaina. La sostanza veniva prontamente recuperata e sequestrata a carico di ignoti.

 

Successivamente, lo stesso personale interveniva sulla SS 106 per la segnalazione di un sinistro stradale. In relazione all’incidente, tale W.M., crotonese classe ’97, veniva denunciato per il reato di cui all’ art. 186 c.2 CDS.

 

Il 17 Agosto 2021 personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa, unitamente a personale del RPC di Cosenza ed a personale della Capitaneria di Porto di Crotone, nell’ambito dei servizi “Focus ‘ndrangheta”, effettuava controlli amministrativi nei confronti di un’attività di somministrazione di alimenti e bevande ubicata a Crotone la cui titolare, presente sul posto, è V.I. crotonese del 1962.

In avvio di attività si procedeva a sanzionare la titolare (pmr € 400,00), per aver omesso di rispettare i protocolli atti al contenimento del rischio epidemiologico derivanti dal virus Covid-19. Nello specifico, si accertava il non corretto utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie nonostante fosse a contatto con la clientela. 

 

Inoltre, medesimo personale ha proceduto a controllo di un’attività di somministrazione di alimenti e bevande, ubicata a Crotone il cui legale rappresentante, presente sul posto, è N.R., crotonese classe ’83.

Anche quest’ultimo veniva sanzionato per aver omesso di rispettare i protocolli atti al contenimento del rischio epidemiologico derivanti dal virus Covid-19.

Veniva successivamente sanzionato (pmr € 2.000,00) per aver omesso di rispettare i protocolli impartiti dal piano di “autocontrollo” basato sui principi del sistema HACCP.

 

Il 18 Agosto 2021 personale della locale Divisione PASI – Squadra Amministrativa, effettuava controlli nei confronti di un’attività di raccolta scommesse finalizzati alla verifica circa il precipuo rispetto delle normative atte al contenimento del rischio epidemiologico derivante dalla diffusione del virus Covid-19 anche in considerazione dell’introduzione dell’obbligo del “Green Pass” necessario per accedere all’interno delle attività commerciali in argomento, nello specifico:

– Attività di raccolta scommesse ubicata a Crotone il cui titolare, giunto poco dopo l’accesso ispettivo, è S.A., crotonese del 1974. In avvio d’attività veniva identificato il preposto P.N. crotonese del 1995 ivi residente. In avvio di attività si identificano all’interno dell’esercizio in argomento 3 avventori uno dei quali risultava non essere in possesso della certificazione verde. Si accertava pertanto che il predetto, in qualità di preposto, ometteva di verificare che l’accesso agli avventori fosse consentito unicamente a soggetti muniti di “Green Pass” in corso di validità o di altra valida certificazione. 

Si procedeva pertanto ad elevare relativa sanzione amministrativa (p.m.r. Euro 400,00) ed ad impartire la contestuale chiusura per giorni 5 dell’esercizio in parola. 

 

In prosecuzione si procedeva inoltre ad elevare sanzione amministrativa a carico del citato avventore sprovvisto di “Green Pass” o altra certificazione valida (p.m.r. Euro 400,00). 

 

Successivamente, medesimo personale controllava tale S.G., genovese classe ‘93 e residente a Crotone, trovando in suo possesso nr.1 involucro di cellophane contenente gr. 2.34 di marijuana e determinando la segnalazione al Sig. Prefetto, ex.art.75 DPR 309/90 del soggetto. Sostanza sequestrata.

Tags:

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *