RTI Calabria

Scrivi e cerca

Crotone: l’amministrazione Comunale ha gettato le basi per la istituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile nel territorio di Crotone.

Condividi

Come aveva annunciato l’assessore alla Transizione Ecologica Maria Bruni lo scorso 26 marzo nel corso del partecipato seminario sul tema che si è tenuto nella Sala Consiliare, l’amministrazione Comunale ha gettato le basi per la istituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile nel territorio di Crotone.

La Giunta Comunale, su proposta dell’assessore Bruni, ha infatti approvato l’atto di indirizzo per la costituzione di questo innovativo strumento che si ispira alla Direttiva UE sulle energie rinnovabili.

Un soggetto giuridico fondato sulla partecipazione aperta e volontaria il cui scopo prioritario è il raggiungimento di benefici ambientali, economici e sociali per la comunità.

Come spiega l’assessore Bruni, Crotone è ubicato in un territorio particolarmente vocato alla produzione di energie rinnovabili tra cui energia solare, fonte inesauribile e pulita che non comporta emissione di né di C02 ne di polveri sottili.

Tra l’altro il Comune è dotato di impianti fotovoltaici su diversi immobili di proprietà comunale ed è intenzione dell’Ente efficientare e potenziare la dotazione di impianti per la produzione di energia solare.

La istituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile è finalizzata a sostenere la diffusione e la coerenza dei sistemi locali di produzione, consumo e accumulo dell’energia per la riduzione della povertà energetica e sociale, con finalità sociali

La creazione di una Comunità Energetica inoltre consentirà di integrare progressivamente nuovi impianti di produzione per ampliare l’offerta e la rete della stessa comunità che avrà come scopo la tutela dell’ambiente, il risparmio energetico, la diffusione di fonti di energia rinnovabile, la produzione di energia sul territorio, l’autosufficienza energetica.