RTI Calabria

Scrivi e cerca

Regione:Occhiuto, al via selezioni per 568 assunzioni

Condividi

Valutazione titoli e test affidata Formez. Niente prova orale

Selezioni per titoli e test – senza la prova orale – per la copertura di 568 posti nei ranghi della Regione allo scopo di procedere, in tempi celeri, al potenziamento dei Centri per l’impiego e all’assunzione di funzionari in base alla legge n. 68 sulle categorie protette.

E’ quanto prevedono gli avvisi pubblici presentati oggi a Catanzaro dal presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, dall’assessore regionale all’Organizzazione e alle risorse umane, Filippo Pietropaolo, e dal vicepresidente con delega al Lavoro, Giusi Princi.
“Un evento a suo modo storico per la Calabria – ha affermato il presidente Occhiuto nel corso di una conferenza stampa – e un risultato che siamo riusciti a conseguire in pochissimo tempo, evitando di perdere ingenti risorse e occasioni.
Si tratta di procedure innovative per la nostra regione perché non saranno gli uffici della Regione a selezionare questi lavoratori ma sarà il Governo nazionale attraverso Funzione pubblica e Formez. Volutamente non abbiamo inserito la prova orale proprio per evitare ogni discrezionalità politica e burocratica”.
“Ho detto che il mio governo – ha aggiunto -sarebbe stato quello dei precari zero e della creazione di nuovo lavoro.
Adesso noi realizzeremo i due obiettivi: da un lato daremo la possibilità a tanti precari storici di essere stabilizzati, dall’altro offriremo l’opportunità a tanti giovani di entrare nel mondo del lavoro attraverso un concorso fatto valutando soltanto i meriti”. L’assessore Pietropaolo ha parlato di “evento storico”. “Non credo – ha aggiunto – almeno a mia memoria, che nella Regione ci sia mai stato un concorso per un così elevato numero di posti di lavoro. Non abbiamo perso un minuto da quando ci siamo insediati per evitare di perdere 17 milioni di euro destinati al potenziamento dei Centri per l’impiego con 568 assunzioni.”Quella di oggi – ha sostenuto il vicepresidente Princi – è l’inizio di un percorso, una bella pagina ma anche un importante successo per la Regione. Un risultato che si lega parallelamente – ha precisato – a quella che è la rivoluzione dei Centri per l’impiego, per i quali stiamo lavorando sul piano della modernizzazione coinvolgendo i Comuni”. (ANSA).