RTI Calabria

Scrivi e cerca

Mosorrofa(Rc): I cittadini incontrano il Prefetto

Condividi

I CITTADINI di Mosorrofa rappresentati dal Presidente del Comitato di Quartiere e altri sette componenti il
comitato tra cui una mamma, il parroco, il medico del paese, un universitario, un impiegato, un lavoratore
dipendente e un ingegnere pensionato hanno incontrato in prefettura l’assessore ai lavori pubblici del
comune Albanese per fare il punto della situazione dello sviluppo di quanto pattuito nell’ultimo incontro.
Nell’introduzione il Presidente Andidero ha messo in evidenza e sottolineando che le promesse fatte
dall’Assessore Albanese nell’incontro del 1 dicembre 2022 ad oggi son ancora tutte da verificare, nulla si è
fatto ad eccezione di un inizio dei lavori, che peraltro procedono molto a rilento, nella zona franata della San
Sperato Mosorrofa. Buche, guard Rail, spazi pubblici e servizi, attività ludiche, discariche abusive, cimitero
niente si è visto per cui il comitato dei cittadini di Mosorrofa ha ribadito la propria contrarietà a questo modo
di operare del comune e in mancanza di reali soluzioni si dice pronto a scendere nuovamente in piazza.
L’assessore Albanese comunica che è in fase di approvazione il bilancio comunale e in questo bilancio ci sono
tante iniziative per Mosorrofa. Il Comitato, molto dubbioso, chiede un’anticipazione delle proposte messe in
cantiere ma l’assessore rimanda tutto all’approvazione del bilancio. Interviene allora il Prefetto che si fa
garante degli sviluppi delle problematiche e indice per la settimana successiva all’approvazione del bilancio
un altro incontro in prefettura dove l’assessore Albanese si impegna a relazionare su tutte le opere che
riguarderanno Mosorrofa inserite in bilancio con le tempistiche di realizzazione. Il Comitato accetta la
proposta e chiede all’assessore come segno di buona volontà del comune di coprire al più presto almeno le
buche che rendono molto problematica la viabilità della San Sperato Mosorrofa. Se c’è la volontà almeno
questo piccolo gesto l’amministrazione deve farlo perché noi riteniamo impossibile che non si trovi il
materiale per coprire una trentina di buche.