RTI Calabria

Scrivi e cerca

“Il ruolo della Protezione Civile nella gestione delle emergenze” Molto partecipato il seminario tenutosi all’Università Magna Graecia

Condividi

La Protezione Civile incontra e crea belle sinergie con il mondo universitario. Si è svolto all’Università Magna Graecia di Catanzaro il seminario dal titolo “Il ruolo della Protezione Civile nella gestione delle emergenze. L’esperienza della Regione Calabria”.

Un incontro molto partecipato, sia in presenza che in streaming, quello promosso nell’ambito del Corso di laurea in Economia Aziendale, cattedra di Organizzazione Aziendale, con la presenza della prof.ssa Marzia Ventura e del prof. Rocco Reina.

Ad intervenire il dirigente generale Dipartimento Protezione Civile della Regione Calabria, Fortunato Varone, che ha descritto il lavoro realizzato in questi mesi, dal 21 febbraio 2021, data dalla quale la gestione della campagna vaccinale è stata affidata alla Protezione Civile Calabria.

Le parole chiave – ha affermato Varone – sono state organizzazione, controllo e comunicazione. Abbiamo messo in piedi una gestione centralizzata e attuato un’attenta supervisione per intervenire tempestivamente in caso di problematiche. E, poi, abbiamo comunicato in modo chiaro e trasparente, all’interno dell’organizzazione ma anche e soprattutto all’esterno. Grazie ad una operatività h24 abbiamo risposto prontamente a tutte le richieste, ai disagi, dubbi e insicurezze.”

In questo ambito – ha spiegato Salvatore Rotundo, responsabile dei sistemi informativi della Protezione Civile Calabria – ha avuto un ruolo strategico la piattaforma – rcovid19.it – che abbiamo voluto creare ad hoc per gestire tutte le informazioni relative al Covid e alla campagna vaccinale. Una scelta importante e decisiva che ci ha permesso di dirigere in modo ottimale tutti i dati e le comunicazioni.”

Siamo fieri del lavoro realizzato – ha aggiunto Varone – perché abbiamo dato il nostro contributo per scrivere una narrazione diversa della Calabria, fatta di professionisti, di persone preparate che hanno operato senza freni per arrestare la diffusione della pandemia e stanno ancora lavorando in tale direzione. Siamo, inoltre, molto felici di questa collaborazione con l’Università Magna Graecia di Catanzaro dalla quale, sicuramente, scaturiranno progetti interessanti.”