RTI Calabria

Scrivi e cerca

Il Gal aderisce all’Osservatorio internazionale per l’economia del mare

Condividi

Il Gruppo di Azione Locale “Riviera dei Cedri”, del quale fanno parte 15 comuni della provincia di Cosenza, ha aderito all’Osservatorio Internazionale per l’Economia del Mare.

Un’iniziativa nata a Napoli lo scorso dicembre e promossa dalla Install,societa’ internazionale operante nel settore delle geoscienze, e dall’Associazione Internazionale per lo Sviluppo Economico, laRicerca, le Nuove Tecnologie e le Politiche Sociali (Aiseps), e che ad oggi ha fatto registrare l’affiliazionedell’Università eCampus, dell’Associazione Marevivo, di Confartigianato Imprese Napoli, della Fondazione Ampio raggio, del Modavi Protezione Civile Campania, dello Sportello Internazionale Amico e di Fiart Cantieristica Navale Spa. Il  Gruppo Azione Locale Riviera dei Cedri è una società consortile a responsabilità limitata, a partecipazione pubblica e privata, nata con la finalità di dare impulso alla promozione degli interessi istituzionali, economici e commerciali del territorio e dei propri soci attraverso lo studio, l’attuazione ed il coordinamento di iniziative utili allo sviluppo sociale ed economico.

Tra i comuni aderenti al Gal Riviera dei Cedri risultano attualmente Aieta, Belvedere Marittimo, Bonifati, Buonvicino, Diamante, Grisolia, Maiera’, Orsomarso, Papasidero, San Nicola Arcella, Sangineto, Santa Domenica Talao, Santa Maria del Cedro e Verbicaro. Delegato dal Gal Riviera dei Cedri all’attività dell’Osservatorio Internazionale per l’Economia del Mare, è stato nominato Mauro Limongi, membro del Cda del consorzio.

L’Osservatorio ha accolto l’adesione del Gal, ritenendo ‘l’intero comparto della Riviera dei Cedri un territorio in grado di crescere in maniera esponenziale anche grazie all’economia del mare’ – si legge in una nota. Nelle prossime settimane è prevista la convocazione dei rappresentati delle realtà aderenti, per i primi progetti operativi.

‘L’Osservatorio Internazionale per l’Economia del Mare ha sede a Pozzuoli, in provincia di Napoli, presso il Polo d’Innovazione Flegreo ed “intende rappresentare non soltanto una realtà attiva nel monitoraggio delle opportunità legate all’economa del mare, ma anche e soprattutto un valido interlocutore per la creazione di business opportunities” – conclude la nota.