RTI Calabria

Scrivi e cerca

Un inizio di settembre ricco di controlli nel crotonese, eseguiti arresti a denunce

Condividi

Il Questore di Crotone, Claudio Sanfilippo, sta portando a termine una intensa attività di controllo sul territorio comunale e non solo. Dell’inizio del mese sono infatti messi in atto servizi a largo raggio che hanno portato all’arresto di 3 persone e alla denuncia di altre 7, di cui 2 all’Autorità Amministrativa, nonché all’identificazione di 349 individui, tra cui 14 extracomunitari, e all’espulsione dal territorio nazionale di 2 di questi ultimi.
Per di più sono stati effettuati 11 controlli amministrativi, controllati 3 soggetti sottoposti a misure di sicurezza e posizionati numerosi posti di blocco che hanno portato al controllo di 168 automobilisti, con il riscontro di 45 violazioni al Codice della Strada, giustamente sanzionate, e il successivo fermo amministrativo di 13 mezzi.
Il Personale della Squadra Volanti, nella giornata del 1 settembre, ha inoltre denunciato due persone, un 26enne, A.M., per porto di armi od oggetti atti ad offendere, e un 28enne, L.S., per inosservanza agli obblighi inerenti alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, nonche ha segnalato un uomo di Cirò Marina, B.C., in quanto assuntore di sostanza stupefacente. Lo stesso, a seguito di controllo, è stato trovato in possesso di 5,5 gr di marijuana. Per lo stesso reato, 3 giorni dopo, è stato segnalato M.N., 43enne nato in Svizzera, sorpreso con 0,5 gr di cocaina, detenuta per uso personale.
Nella serata di lunedì 4 settembre, per il reato di porto d’armi od oggetti atti ad offendere, sono stati denunciati 2 giovani di Isola di Capo Rizzuto, V. P., 29 anni, e P.G.,19 anni, dopo essere stati trovati con 2 coltelli serramanico aventi lunghezza, a lama aperta, rispettivamente di cm. 17 e cm. 14, debitamente sequestrati.
Giorno 5, invece, sono stati denunciati all’A.G., E.B., crotonese di 46 anni per il minaccia e resistenza a P.U., e L.M., 54enne nato a Grotteria, nel reggino, per incendio doloso. Mentre, il giorno seguente è stato arrestato, P.S,. crotonese di 53 anni, ritenuto responsabile di lesioni personali volontarie gravi ed aggravate e nella stessa giornata è stata rinvenuta una coltivazione di 33 piante di marijuana in località “Cantorato”.
Infine, nella giornata del 7, è stato deferito, A.G., di 49 anni, ritenuto responsabile di minaccia aggravata, e giorno 8 settembre, P.O., di 28anni, per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e psicotrope.