RTI Calabria

Scrivi e cerca

Crotone: L’associazione “libere donne” ritiene doveroso mettere in evidenza la conduzione faziosa e non garante della rappresentanza delle pari opportunità, messa in atto dal presidente della Commissione, Carmen Giancotti. 

Condividi
L’associazione “libere donne” ritiene doveroso mettere in evidenza la conduzione faziosa e non garante della rappresentanza delle pari opportunità, messa in atto dal presidente della Commissione, Carmen Giancotti. 
Nello specifico è opportuno evidenziare l’assoluta inerzia del Presidente, nonostante sia stata eletta nelle file della maggioranza é scivolata nei banchi dell’opposizione, sempre dopo essersi fatta nominare presidente dalle colleghe di maggioranza, nonostante manifesti già da ormai un anno l’assoluta incapacità e ignoranza nel riguardo di temi socialmente importanti. Nonostante le richieste non ha mai inteso incontrare le associAzioni, che da anni operano fattivamente per il territorio, per iniziare un rapporto di collaborazione e per promuovere concretamente le pari opportunità.
SI ritiene inaccettabile che un presidente di una Commissione così delicata non crei sinergia tra le associazioni e che utilizzi tale ruolo a proprio uso e consumo.
Dal momento della costituzione della Commissione  ad oggi non è dato sapere cosa  abbiano affrontato. Doveroso un accesso agli atti per visionare i verbali della Commissione PO.
Nessuna attività, nessun programma, nessuna iniziativa si sono preoccupati solo di realizzare il nuovo logo della commissione.
Intanto la città sprofonda nel baratro.
Sarebbe il caso di ricordare alla Presidente che c’è tanto da lavorare iniziando dalla conservazione del decoro di luoghi che meritano attenzione e rispetto.
Ad esempio La Piazzetta intitolata a Lea garofalo è diventata un parcheggio e ricettacolo di rifiuti.
Tutto questo è inaccettabile perché quell’area è espressione di legalità ed offende la memoria di una donna simbolo della lotta alla n’drangheta e alla violenza alle donne.
Dimenticarla è inammissibile e sbagliato.
La panchina rossa, posizionata in Piazza Pitagora, ed inaugurata nel 2017 dall’allora CpO viene occupata da anziani e pendolari, sarebbe il caso di sensibilizzare il reale messaggio di quel luogo ed invitare la cittadinanza a custodirla gelosamente .
Tutto ciò dimostra una inadeguata inesperienza amministrativa ed una scarsissima conoscenza della materia, riteniamo pertanto, doverose e immediate le dimissioni della Presidente, Carmen Giancotti consigliando lei di fare un passo indietro ammettendo i propri limiti, che non é mai un male ma tante volte la salvezza di sé stesse e di tutti.
Per informazioni corrette abbiamo modificato l’articolo. Vogliate scusarci e pubblicare il contenuto della presente.