RTI Calabria

Scrivi e cerca

Crotone: Due importanti corsi professionalizzanti organizzati dalla Fondazione Pinta

Condividi

L’Its Fondazione Pinta – Polo innovativo nuove tecnologie alimentari offre due corsi professionalizzanti per permettere ai diplomati di trovare nuovi percorsi lavorativi. Si tratta del corso di Tecnico Superiore per le produzioni e le trasformazioni alimentari- Experiential Chef e Tecnico Superiore per le produzioni e le trasformazioni nella filiera Olivicola-Olearia 

Entrambi i corsi che inizieranno a fine febbraio, si terranno nella sede della Fondazione in via Dante Alighieri 20 a Crotone e nelle aziende in cui i partecipanti svolgeranno lo stage. Per tutte e due i corsi sono 25 i posti a disposizione e 1800 le ore di attività. Al termine dei corsi, previsto per dicembre 2024, verranno rilasciati i seguenti titoli: Diploma di Tecnico superiore con la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro Europeo delle Qualifiche con validità sul territorio nazionale e comunitario ed inoltre: certificazione linguistica e informatica; crediti formativi per accedere al terzo anno dell’Università e conseguire la laurea triennale  titolo per l’accesso ai pubblici concorsi  titolo di accesso per l’insegnamento nella scuola statale di laboratori di scienze e tecnologie agrarie (classe di concorso B11); assolvimento del periodo di tirocinio e ammissione all’esame di abilitazione all’esercizio della professione agrotecnico e perito agrario previo accordo con il collegio nazionale dei periti agrari e dei periti agrari laureati (Cnpapal) così come previsto dall’articolo 5 del D.P.C.M. 25 gennaio 2008 e dall’art. 6 del DPR 7/08/2012, n. 137.

Il corso di Tecnico Superiore per le produzioni e le trasformazioni nella filiera Olivicola-Olearia è stato progettato per rispondere alla domanda di figure qualificate del mondo del lavoro, tenendo conto delle peculiarità del territorio calabrese. Il corso permetterà di acquisire le competenze nelle seguenti fasi: messa a dimora delle piante; conduzione dell’oliveto; raccolta; esecuzione delle operazioni di frantoio; produzione; tecniche di analisi sensoriale dell’olio; packaging del prodotto; trattamento dei sottoprodotti derivati e commercializzazione.

Molti gli sbocchi professionali che il corso offre: attività di lavoro dipendente presso aziende olivicole, industrie olearie di produzione, trasformazione, confezionamento, commercializzazione; organizzazioni di produttori; enti di assistenza tecnica; attività di consulenza; attività di imprenditore agricolo – a titolo principale – anche in agricoltura biologica.

L’altro corso, Tecnico Superiore per le produzioni e le trasformazioni alimentari- Experiential Chef consentirà di creare un profilo in grado di conoscere, trasformare e preparare piatti tradizionali, utilizzando le materie prime della terra calabrese, nel rispetto della stagionalità e dei saperi contadini: al termine del corso, i discenti saranno in grado di tramandare le antiche ricette “dell’identità culinaria” calabrese I partecipanti avranno l’opportunità di acquisire le competenze sulle produzioni di qualità della Calabria, i meccanismi legati all’origine delle materie prime, le tecniche di trasformazione dei prodotti in piatti, l’importanza di un’alimentazione sostenibile.

Chef, esperti, consulenti, agenti, comunicatori della gastronomia calabrese sono gli sbocchi professionali offerti alla fine del corso.

La domanda di partecipazione può essere inviata all’indirizzo mail segreteria@itsagroalimentarecalabria.it