RTI Calabria

Scrivi e cerca

Pulizia strade provinciali di Catanzaro. Severino: stanziate risorse importanti

Condividi

“Dispiace constatare che il Comune di Catanzaro, attraverso l’assessore delegato allo Sport, preferisca alimentare sterili polemiche che hanno come risultato infruttuoso solo di esacerbare gli animi, anziché cogliere l’invito propositivo dell’Amministrazione provinciale di Catanzaro ad una collaborazione interistituzionale nell’esclusivo interesse dei cittadini”.
Ad affermarlo è il consigliere provinciale delegato alla Viabilità e Ambiente, Ciccio Severino per cui la Provincia di Catanzaro sarebbe consapevole della situazione delle arterie di competenza per la cui manutenzione ordinaria ha stanziato le risorse necessarie, “senza aver ancora approvato il bilancio, con sforzi straordinari e nonostante le difficoltà certificate da una situazione finanziaria drammatica che interessa tutti gli Enti intermedi d’Italia”.
Severino cita in proposito un milione e mezzo di euro investiti per rispondere alle esigenze dei territori dopo le alluvioni che hanno colpito la nostra provincia.
“L’attività di manutenzione ordinaria delle strade provinciali, che come consigliere delegato alla Viabilità continuo monitorate con attenzione assieme al presidente Bruno e agli uffici competenti, e di decespugliamento – ribadisce – è stata avviata all’inizio di agosto attraverso manifestazione di interesse che ha interessato i 15 settori di riparto. Pertanto, la riunione a cui fa riferimento l’assessore Mungo non risulta essere determinante come vorrebbe far credere con qualche intervento sulla stampa”.
“Piuttosto – aggiunge Ciccio Severino – l’assessore Mungo bene farebbe a continuare ad occuparsi di distribuire targhe e riconoscimenti per i risultati sportivi di associazioni e squadre di ogni settore, piuttosto che avventurarsi in ragionamenti relativi a importanti temi politici”.
“Quando parla, infatti, dell’impegno del presidente della Provincia nella tutela delle prerogative dell’Ente intermedio nel rapporto con il Governo nazionale guidato da Pd dimostra di ignorare le battaglie condotte da Enzo Bruno nella sua veste di presidente dell’Upi Calabria, come quelle per il riconoscimento dei crediti che devono essere trasferiti dalla Regione alle Province per l’esercizio delle funzioni residuali”.
“O ancora per il recupero di risorse finalizzate all’approvazione dei bilanci che significa garantire la sicurezza dei cittadini attraverso il mantenimento della qualità dei servizi – rimarca il consigliere delegato alla Viabilità -. La Calabria è ben rappresentata nel direttivo nazionale dell’Upi e quindi, attraverso Enzo Bruno, partecipa concretamente ai tavoli tecnici con il Governo nazionale sulle problematiche delle Province, con una determinazione che non tiene certo conto delle “ragioni di partito”.
“Se decide di inserirsi a gamba tesa nelle “presunte inefficienze dell’amministrazione provinciale”, come rappresaglia per l’azione di opposizione dei consiglieri comunali del centrosinistra, almeno si documenti. E da delegato all’Ambiente – conclude Severino – si occupi della pulizia del Capoluogo di regione le cui strade, nonostante la raccolta differenziata, continuano ad essere sporche e maleodoranti. Occupi il suo tempo in maniera proficua convocando riunioni secondo le proprie competenze. Comunque, per noi la polemica finisce qui: non abbiamo intenzione di controbattere ad ulteriori interventi”.