RTI Calabria

Scrivi e cerca

Crotone, Liguori – Lo Guarro: Ancora una volta registriamo, e francamente ci dispiace, una caduta di stile del consigliere Antonio Manica

Condividi

Ancora una volta registriamo, e francamente ci dispiace, una caduta di stile del consigliere Antonio Manica, al quale abbiamo più riconosciuto onestà intellettuale.

Ma stiamo verificando, da alcune uscite pubbliche, che purtroppo anch’egli è stato trascinato dal vortice della polemica per il solo gusto della stessa.
Ci riferiamo, in particolare, alla recente uscita sui rapporti con Eni.
Il consigliere Manica ha partecipato a pieno titolo, dal primo incontro, a tutte le riunioni con Eni, non da spettatore ma attivamente.
Gli incontri con Eni, lo sa bene il consigliere Manica, sono tutti registrati e verbalizzati e degli stessi, senza enfasi, ma con concretezza circostanziata, ne è stata data comunicazione alla cittadinanza.
Oggi, a distanza di tempo, ne denuncia l’inefficacia evidenziando, tra l’altro, una mancanza di posizione netta da parte dell’amministrazione.
Evidentemente sfugge al consigliere Manica, pur avendone preso atto nel corso delle riunioni, che la posizione dell’amministrazione nei confronti di Eni è netta, chiara, precisa e circostanziata.
E’ stato evidenziato più volte: i rapporti con Eni, ed aggiungiamo tra la città e Eni, si regolano a 360 gradi.
Sul tavolo sono state messe tutte le problematiche e le vertenze in corso: dalla bonifica, all’Imu dovuto per le piattaforme, alla convenzione scaduta da un decennio.
Si ragiona e si continuerà a ragionare tenendo conto di tutto e non segmentando gli argomenti.
La partita si gioca su tutti i campi che riguardano gli interessi della città e per gli interessi della città dovremo continuare a batterci.
La recente sentenza sull’IMU dovuta che ha visto, in primo grado, riconoscere i diritti della città è un esempio di come si intende gestire questi rapporti.
Ecco perché non ci convince la proposta contenuta nelle recenti dichiarazioni del Consigliere Manica.
I rapporti con Eni non si risolvono con una politica dell’elastico ma con una netta e chiara posizione. La stessa che è stata assunta dal primo giorno dal sindaco e che condividiamo pienamente.
I Consiglieri Comunali
Paola Liguori e Domenico Lo Guarro