RTI Calabria

Scrivi e cerca

Crotone, consigliera comunale Passalacqua su PNRR

Condividi
Il rapporto Polos, puntualmente fotografa la situazione economico – sociale del nostro territorio.
Naturalmente i dati di quest’anno risentono fortemente dai due anni di emergenza dovuti alla pandemia che hanno influito negativamente sull’economia ma allo stesso tempo è stata fonte di una crisi che ha investito la sfera sociale delle persone.
Uno dei dati che più preoccupa è sicuramente quello relativo allo spopolamento. 
Ma qui l’elemento di crisi nasce da più lontano con la mancata riconversione del nostro territorio dopo la chiusura delle fabbriche.
Si è perso troppo tempo, troppi anni sprecati anche da una politica che non ha saputo dare le giuste risposte.
Si sarebbe dovuto incidere sulla tutela dell’ambiente, sulle infrastrutture, creare possibilità di lavoro sul territorio.
Elementi di criticità che sono, purtroppo, noti da tempo.
Esistono, tuttavia, percorsi per risalire la china.
Uno di questi è sicuramente il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
Misura che sicuramente può favorire un cambiamento netto, ed in positivo, per il territorio con il conseguente contrasto alle disuguaglianze sociali.
Come Commissione Comunale, che ho l’onore di presiedere, stiamo guardando a questa misura e al percorso che sta compiendo l’amministrazione al riguardo proprio in quest’ottica, sicuramente con atteggiamento propositivo e collaborativo nell’interesse della comunità cittadina.
Ci sono settori che hanno necessità assoluta di interventi e la direzione intrapresa risponda a questa necessità.
Valuto positivamente, ad esempio, la candidatura a finanziamenti a sostegno dei servizi Sociali, della diversa abilità così come per il contrasto alla marginalità sociale o anche quelli per la realizzazione di nuovi asili.
E con esse, anche la proposta su altre misure, più strettamente legate alla riqualificazione urbana o alla tutela dell’ambiente.
Certamente i finanziamenti del PNRR costituiscono una opportunità che va affrontata con attenzione perché si tratta di una occasione unica per il nostro territorio.
Come Commissione continueremo nella direzione che ci siamo prefissati: di collaborazione e contributo ad un percorso fondamentale per il futuro della nostra città.
 
Presidente III Commissione Consiliare
Politiche Sociali