Blog

C.S. Salvatore Gaetano su riqualificazione area ex Sensi – Porto Crotone
 

«È positivo che l’Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio stia puntando alla bonifica ambientale e alla riqualificazione della cosiddetta Area ex Sensi del porto di Crotone. Si affronta, così facendo, e con approccio risolutivo, una questione che si trascina da troppo tempo rispetto all’enorme potenziale di sviluppo dell’area crotonese». Lo ha dichiarato Salvatore Gaetano, candidato di Forza Italia alle prossime elezioni regionali. «La massima valorizzazione del porto di Crotone – ha aggiunto Gaetano – è una delle opzioni strategiche per la crescita economica della città pitagorica e per la creazione di posti di lavoro. Proprio a tal fine suggerisco alle istituzioni competenti di guardare alla vasta Area ex Sensi non solo come ad un sito per edificare nuovi uffici, ma di ridisegnarlo, piuttosto, al servizio di tutte le possibili attività connesse al potenziamento del porto: dal traffico commerciale alle navi da crociera, dal diporto alla pesca, e finanche alla cultura identitaria di una delle città più antiche d’Europa».

L’appello che Salvatore Gaetano rivolge sia alle istituzioni competenti sia all’opinione pubblica è finalizzato a supportare, con ogni investimento, le principali leve di sviluppo di un porto che ha tutte le precondizioni idonee per diventare uno dei più importanti e ricchi del Mediterraneo: «Ringraziando il presidente Agostinelli per la positiva iniziativa avviata – ha spiegato Gaetano – lo invito a tenere in considerazione l’opportunità di trasformare l’Area ex Sensi in un volàno di raccordo di tutte le attività portuali crotonesi, compresa quella di potente attrattore turistico ed economico-commerciale. L’Area in oggetto è così grande da poter consentire di concentrarsi su più obiettivi tutti finalizzati al sempre auspicato rilancio delle attività portuali della Città di Crotone. Dopo questa tremenda emergenza Covid – ha concluso il cadidato di Forza Italia – dobbiamo concentrare tutti i nostri sforzi sui temi dello sviluppo, delle imprese, del lavoro».