RTI Calabria

Scrivi e cerca

Ue, porti Italia non garantiti se ong non firma codice

Condividi

La Commissione europea saluta con favore le ong che hanno firmato il Codice di condotta italiano e sollecita “il più ampio numero” a sottoscriverlo. Le organizzazioni che non firmeranno il documento, spiegano a Bruxelles, non si vedranno riconoscere la garanzia di portare i migranti salvati nei porti italiani, se l’area in cui sono stati effettuati i soccorsi non è quella di competenza italiana. Resta tuttavia valida la legge internazionale che prevede che i migranti siano sbarcati in un porto sicuro, ma non necessariamente il più vicino.