RTI Calabria

Scrivi e cerca

In Europa secondo giugno più caldo in 137 anni, record è 2003

Condividi

Nonostante a livello mondiale si sia piazzato “solo” terzo, in Europa il mese scorso è stato il secondo giugno più caldo degli ultimi 137 anni – cioè dall’inizio delle registrazioni moderne della temperatura nel 1880 – superato soltanto dal giugno 2003. Stando ai dati diffusi dalla Noaa, l’agenzia Usa per la meteorologia, nell’Europa continentale a giugno la temperatura è stata di 1,77 gradi centigradi superiore alla media, appaiata al 2007 e dietro ai +1,91 gradi del 2003.

Diversa la situazione a livello globale, dove il termometro ha registrato 0,82 gradi in più della media. Per il Pianeta si tratta del terzo giugno più caldo dopo quelli del 2016 (+0,92 gradi) e del 2015 (+0,89). I dati della Noaa differiscono da quelli diffusi nei giorni scorsi dalla Nasa, secondo cui il giugno 2017 è stato il quarto più caldo nel mondo, battuto anche da quello del 2008.

In Europa, colpita da un’ondata di calore a metà del mese scorso, giugno è stato il più caldo di sempre in Spagna, dove la temperatura si è innalzata di 3 gradi sopra la media, e nei Paesi Bassi, con 2,4 gradi in più. Il mese è invece stato il secondo più caldo, dopo il giugno 2003, in Francia (+2,8 gradi), Svizzera (+3,4 gradi) e Austria (+3,3 gradi).

Anche in Italia, stando ai dati diffusi in precedenza dall’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Cnr, giugno 2017 è stato il secondo più caldo, con il termometro a +3,22 gradi. Il record è rimasto al 2003 con +4,79 gradi.