RTI Calabria

Scrivi e cerca

Crotone: Festival Note sul Neto, si è discusso di turismo e di sviluppo del territorio

Condividi

Ha preso parte anche la Camera di commercio di Crotone alla tappa crotonese del Festival Note sul Neto, svoltasi nella serata di venerdì 30 luglio, presso la Lega Navale di Crotone, a cura della Coop. Sociale L’Ape Millenaria.

L’incontro si è aperto con la proiezione dell’interessante docufilm Neaithos, incentrato sul poetico racconto per immagini e parole dei territori attraversati dal fiume Neto.

Sono seguiti gli interventi del sindaco di Santa Severina Lucio Giordano, che ha descritto la futura attività del costituendo Consorzio dei Comuni per la valorizzazione della Valle del Neto; del sindaco di Crotone Vincenzo Voce, il quale ha evidenziato l’importanza della valorizzazione turistica di luoghi poco conosciuti quali attrattori di nuovi flussi sul territorio; nonché la Responsabile del Servizio Promozione e Comunicazione della Camera di commercio di Crotone Gaetana Rubino che ha collocato l’iniziativa del Festival nelle nuove tendenze del turismo sostenibile.

A chiudere l’incontro il Presidente della Coop. Soc. L’Ape Millenaria, Antonio Grimaldi, con la presentazione dell’innovativo kit “Saperi e Sapori della Valle del Neto”, connubio tra prodotti tipici del territorio e produzione culturale, in virtù della presenza nel kit, destinato ai turisti ma non solo, di un supporto digitale contenente i documentari prodotti dalla cooperativa.

L’evento è stato allietato dalla dimostrazione in loco di lavori artigianali realizzati dalla stessa Cooperativa.

Tali iniziative sono perfettamente in linea con le attività portata avanti dalla Camera di commercio di Crotone in tema di turismo sostenibile – è il commento del Commissario Straordinario della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese – Hanno, inoltre, il merito di unire la tradizione e la genuinità del territorio con il pregio della produzione culturale e con l’innovazione digitale, perseguendo una strategia di sviluppo turistico e di valorizzazione del territorio attuale e di qualità”. 

Tags:

Potrebbe interessarti anche

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *