RTI Calabria

Scrivi e cerca

Crotone: Festa dell’Architettura 18-19 Dicembre 2021.

Condividi

Si è svolta nei giorni 18-19 Dicembre la “Festa dell’Architettura e dell’Arte” al Museo i Giardini di Pitagora, organizzata dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Crotone, articolata su due giorni ricchi di appuntamenti e confronti.

L’evento, ha avuto inizio Sabato 18, con l’inaugurazione di una mostra temporanea alla quale hanno esposto: Pontieri Valentina architetto e Filippo Romano fotografo che hanno riprodotto le opere esposte alla “Biennale di Venezia”; Gli Architetti neo iscritti all’Ordine, Codispoti Antonella, Desimone Dario, Greco Antonio, Macheda Fabrizia, Patanisi Alisia, Tedesco Marco, Villirillo Antonio, hanno esposto le rispettivi Tesi di Laurea, ovvero Progetti pensati sia per la Città di Crotone che per i Comuni del Territorio, come Strongoli, Santa Severina e Cirò Marina.

Gli artisti locali, Cascone Giovanni, Garritani Debora, Russo Andrea, Sancono Angela, Tallarico Dario, hanno esposto quadri e opere d’arte, mentre lo “Studio 80 grammi, del quale fa parte il nostro conterraneo Zito Tommaso architetto, ha inviato gli elaborati del Progetto vincitore del Concorso “Parco Paglia” a Foggia.

Domenica 19, invece si è svolto il Workshop, moderato da Giusy Regalino, dal tema “PNRR e TRANSIZIONE ECOLOGICA tra infrastrutturazione, turismo e rigenerazione urbana”, al quale hanno sono intervenuti Vincenzo Voce, Sindaco del Comune di Crotone, Fabio Pisciuneri, Responsabile trasporti, Mobilità e sicurezza stradale, Provincia di Crotone, Francesco Miceli. Presidente Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, Lilia Cannarella Responsabile Dipartimento Agenda Urbana CNAPPC e membro dell’UIA (unione internazionale degli Architetti) e l’ On. Dalila Nesci, Sottosegretario di Stato per il Sud e la Coesione Territoriale.

Hanno partecipato, inoltre, I Presidenti degli Ordini degli Architetti di Catanzaro (Eros Corapi), di Cosenza (Pasquale Costabile), di Reggio Calabria (Ilario Tassone) e Vibo Valentia (Fabio Foti), ed anche alcuni Sindaci del Territorio.

In apertura del convegno, il Presidente dell’Ordine di Crotone Francesco Livadoti, ha voluto dedicare la prima Festa dell’Architettura dell’Arte alla memoria dell’Arch. Fortunato Maria Crugliano (detto Nino), scomparso lo scorso 19 Settembre, lo stesso era stato rieletto Consigliere dell’Ordine.

Durante il Convegno sono stati trattati temi importanti per il Nostro territorio, come la SS106, il collegamento ferroviario ai nodi dell’alta velocità previsti dai progetti strategici previsti nelle schede del PNRR, ma anche delle misure rilevanti sia dal punto di vista economico che strategico per nel nostre Comunità, previste dalle misure delle PNRR, ovvero la digitalizzazione, l’innovazione e la competitività delle amministrazioni e delle strutture appaltanti in genere, il turismo e la cultura. Relativamente alle misure 2 e 3, sono già in atto importanti interventi di efficienza energetica e riqualificazione degli edifici, previste anche dalle Leggi finanziarie approvate durante la pandemia del 2019 e del 2020, come il superbonus 110%, rientranti comunque anche tra gli obiettivi dell’europa che punta all’abbassamento di Co2 nell’atmosfera, entro il 2030, come ha spiegato L’Arch. Lilia Cannarella, la quale ha ricordato la quantità di risorse economiche a disposizione dell’intera Regione, oltre al PNRR.

Il Presidente Nazionale degli Architetti Francesco Miceli, ha evidenziato il ruolo fondamentale della “Comunità degli Architetti”, auspicando che anche l’Italia possa guardare al modello del Governo Francese, esternando i servizi di istruzione e controllo della regolarità e/o fattibilità meramente documentale, cosicché gli Architetti ed i Professionisti in generale, possono dedicare le energie e le competenze all’esercizio della Professione e non perdere tempo con le “asseverazioni”, dichiarazioni di responsabilità varie oppure con la compilazione di dati su piattaforme digitali.

Sul tema del PNRR, risulta opportuno e indispensabile avviare un comitato scientifico, partecipato dalle Amministrazioni, le stazioni appaltanti, gli Ordini Professionali tutti, gli enti preposti al rilascio di pareri e/o autorizzazioni, al fine di poter azzerare i tempi della burocrazia e consentire alle imprese di poter appaltare subito i cantieri, al fine di spendere quante più risorse possibili entro il 2026. E’ stato sottoscritto, inoltre, il Protocollo di intesa tra l’Ordine degli Architetti di Crotone ed il Consiglio Nazionale degli Architetti (CNAPPC), per la promozione della qualità Architettonica nella realizzazione di opere di committenza pubblica e/o privata, attraverso l’utilizzo della “pratica concorso di progettazione a due gradi”.

La presenza dell’On. Dalila Nesci, Sottosegretario di Stato al SUD ed alla Coesione Territoriale, ha arricchito il dibattito sul tema della giornata, la stessa, nel corso del suo intervento ha evidenziato che “il PNRR rappresenta il piano di politica industriale del Paese, voluto dal governo per incentrato sulla crescita compatibile con l’ambiente ed ha ricordato, inoltre, di quanto sia determinante il ruolo dei Professionisti esperti a supporto delle Amministrazioni per la Progettazione delle opere previste dal PNRR, auspicando che venga avviato al più presto un dialogo costante tra la Regione e gli Ordini Professionali al fine di elaborare i bandi attraverso un percorso condiviso e partecipato.

La Festa dell’Architettura è dell’Arte, si è protratta anche nel pomeriggio, con la consegna delle targhe di celebrazione, per il raggiungimento dei 25 anni di iscrizione all’Ordine degli Architetti, a: Antonio Castelliti, Carmine Giudicissi, Davide Ceraudo, Francesco Arcuri, Francesco Astorino, Francesco Fiorita, Francesco Scalise, Gianfranco Chiodo, Gioacchino Buonaccorsi, Giuseppe Turco, Giuseppina Genovese, Michele Cusato, Napoleone Acciardi, Roberto Adolfo Trocino, Rosa Screnci, Santino Gerace, Teodoro Torchia, Vincenzo Mirielli.