RTI Calabria

Scrivi e cerca

“CIVITA…NOVA…” VIVERE IL CENTRO STORICO

Condividi

Il suono  di un sax  suonato con passione e spiritualità, ha unito passato e futuro del borgo antico di Castrovillari, la “Civita”. E poi l’abbraccio confortevole, morbido, ma anche saldo del tango, ha affascinato, ipnotizzato i tanti visitatori che anche nella seconda serata di “CIVITA…nova”non hanno voluto mancare all’ appuntamento settembrino organizzato dalla locale Amministrazione comunale con  il fattivo contributo della Pro Loco cittadina, sotto la direzione artistica di Gerardo Bonifati. Luci e suoni, saperi e sapori di un tempo intrecciati tra gli slarghi e i vicoli del centro storico rendendolo magico a richiamare radici culturali, etniche ed umane che solo vivendo un centro storico si possono capire le origini di un paese. Come la danza tradizionale i  giochi di un tempo  nel laboratorio curato  da Tiziana La Vitola e tenutisi nel Castello Aragonese.

E’ tanta la voglia di rivivere la Castrovillari più antica anche quella fatta di serenate e corteggiamento alla propria amata. Come  quella improvvisata a mo di “Flash mob” .

Tradizioni popolari che si sono amalgamati con la proposta gastronomica delle eccellenze territoriali attraverso i sentieri del gusto per rivivere la Castrovillari di un tempo attraverso balli, canzoni.  Il «salotto antico della città del Pollino rivitalizzato come un tempo. Questo l’intento degli organizzatori che anche in questa edizione non hanno lasciato nulla al caso.  Sicuramente la manifestazione  ha qualcosa da migliorare ma, la presenza  nel centro storico di tante persone,  ha regalato al borgo antico il fascino che merita con un rilancio legato alla territorialità e alle  sua bellezze. Soddisfatti gli organizzatori per questa nuova imprenditorialità legata alle botteghe artigiane, all’eccellenza enogastronomica ma anche agli incontri culturali, di musica, danza,  aggregazione, confronto e arte a tutti i livelli,  ingredienti questi necessari per “ recuperare” e ridare vita ai centri storici per ripensare al nostro sviluppo, evitando gli errori del passato.

Durante la serata nella corte del Castello aragonese, Carlo Catucci, ha presentato la squadra e la dirigenza del Castrovillari calcio. Ancora una volta targata “Evol”, l’ormai emergente  azienda dei fratelli Esposito, la nuova maglia è un prodotto italiano esclusivamente creato per il Castrovillari calcio. Una gran voglia di fare un buon campionato, facendo ammenda degli errori passati così i due presidenti, Agostini e Di Dieco. Ora bisogna guardare al futuro.