RTI Calabria

Scrivi e cerca

Picchia fidanzata per farla abortire, è evaso da domiciliari

Condividi

É evaso dai domiciliari e per questo è stato nuovamente arrestato e condotto stavolta in carcere il ventenne marocchino accusato di avere picchiato a Catanzaro la fidanzata minorenne incinta per costringerla ad abortire.

Nella serata di sabato scorso i carabinieri della Stazione principale del capoluogo calabrese si sono recati per un controllo nell’abitazione del giovane, che era già noto alle forze dell’ordine, ed hanno constatato la sua assenza.

I militari hanno così avviato le ricerche del ventenne e lo hanno rintracciato in una via del centro storico limitrofa alla casa del giovane. Nei suoi confronti sono scattati così un nuovo arresto e la traduzione nel carcere di Catanzaro, così come disposto dal pm di turno della Procura della Repubblica.
A carico del ventenne, ai reati contestatigli originariamente di maltrattamenti e tentata interruzione di gravidanza, si é aggiunto quello di evasione (ANSA).