Ue, Italia avanti con una politica di bilancio responsabile

Dombrovskis sull'Handelsblatt, 'mantenga rotta'
epa05020392 European commission Vice-President in charge of the Euro and Social Dialogue Valdis Dombrovskis during a news conference at the EU Commission headquarters in Brussels, Belgium, 11 November 2015. The European Commission held a debate about the next steps needed to complete the Banking Union, and achieving a full and deep Economic and Monetary Union (EMU), and in particular to bring forward a proposal for a European Deposit Insurance Scheme. EPA/OLIVIER HOSLET

“Noi riteniamo molto importante che il nuovo governo mantenga la rotta e porti avanti in modo responsabile la politica di bilancio”. Questo è necessario dal momento che “l’Italia ha il secondo debito pubblico più alto dopo la Grecia”. Lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis, in un’intervista all’Handelsblatt.

Ad una domanda sull’ipotesi circolata e poi smentita di una richiesta italiana di condono per 250 miliardi del debito da parte della Bce Dombrovskis ha affermato: “hanno smentito di avere piani del genere. Dal punto di vista della Commissione sarebbe completamente irrealistico”.

E anche rispetto ad un’eventuale uscita dall’euro, il vicepresidente della Commissione ha spiegato: “Anche questo a Roma non è più in agenda. Il contratto dell’Ue non prevede un’uscita dall’euro e questo economicamente sarebbe molto dannoso per il paese colpito. Lo abbiamo visto nel 2015, quando le speculazioni sulla Grexit hanno danneggiato l’economia greca”.

“Decisivo – ha indicato Dombrovskis – è il nuovo programma di stabilità dell’Italia e noi adesso aspettiamo questo”.

News Correlate