Torna lo squalo rossoblù Tobia Loriga. Il 24 maggio sfida internazionale del pugile crotonese con uno sguardo al titolo tricolore

Lo squalo rossoblù è tornato. Il campionissimo Tobia Loriga sconfigge le leggi del tempo e risale sul ring per regalare nuove soddisfazioni al suo pubblico. Il pugile crotonese, oggi...

Lo squalo rossoblù è tornato.

Il campionissimo Tobia Loriga sconfigge le leggi del tempo e risale sul ring per regalare nuove soddisfazioni al suo pubblico.

Il pugile crotonese, oggi diventato anche maestro della nobile arte, ritorna a combattere, con i colori della città, a Mantova il prossimo 24 maggio.

Un incontro internazionale per puntare successivamente alla sfida tricolore dei pesi welter, corona di cui è già stato detentore conquistando il titolo in una indimenticabile notte crotonese di qualche anno fa.

Il suo sfidante sarà il temibile e quotato pugile bosniaco Nerdin Fejzovic, che come recitano le cronache è abituato alla battaglia, sportivamente parlando.

Ma alla battaglia non si tira indietro neanche il pugile crotonese, sempre nel rispetto dell’avversario.

E’ un gentiluomo del ring Tobia Loriga, i cui lustri di carriera e di incontri su ring di tutto il mondo non hanno incrinato la sua passione per lo sport caratterizzata anche da un profondo amore per la sua Crotone.

I particolari dell’incontro sono stati presentati questa mattina dallo stesso Tobia Loriga e dall’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda.

Tobia è diventato un simbolo dello sport crotonese. Un esempio di atleta. L’ho evidenziato in ogni occasione nella quale, a nome della città, lo abbiamo sostenuto nei suoi incontri che hanno portato non solo titoli sportivi ma anche un ritorno di immagine positiva per lo sport cittadino e per tutta la città. Ma voglio anche sottolineare l’uomo che è capace di trasmettere valori importanti ai giovani, il suo senso di appartenenza alla città, l’essere orgogliosamente crotonese. Saremo vicino a lui anche in questa nuova avventura verso il titolo italiano perché abbiamo ancora negli occhi la notte della sua vittoria tricolore conquistata sul ring del Palamilone. Tutta la città si strinse intorno al suo campione e lo farà anche in questa occasione” ha detto l’assessore allo Sport Giuseppe Frisenda

Poche parole ma molti fatti, quelli di cui è capace dentro e fuori dal ring Tobia Loriga: “Fejzovic è un atleta che conosco e stimo, ma non mi piace studiare i miei avversari. Preferisco concentrarmi sulla mia preparazione e lo sto facendo insieme al mio team” ha detto Tobia Loriga

E ricordando il padre Salvatore scomparso, che è stato il suo allenatore, l’uomo che lo ha formato come persona e come boxeur: “avevo fatto una promessa, di tornare a combattere per il titolo tricolore. Lo farò nel suo ricordo e per tutti i crotonesi che sono nel mio cuore”

News Correlate