“Ti Rubo la Vita” di Cinzia Leone

La presentazione del Libro “Ti rubo la vita” della giornalista, scrittrice ed autrice di Graphic Novel, Cinzia Leone edito da Arnoldo Mondadori Editore, tenutosi presso la sede della Società Dante Alighieri Crotone,...

La presentazione del Libro “Ti rubo la vita” della giornalista, scrittrice ed autrice di Graphic Novel, Cinzia Leone edito da Arnoldo Mondadori Editore, tenutosi presso la sede della Società Dante Alighieri Crotone, Mercoledì 17 Aprile, ha visto la partecipazione di una folto pubblico accorso per l’occasione.
L’ evento è stato organizzato in collaborazione con Fondazione OdysseaMondadori Bookstore e Società Dante Alighieri Crotone ed è stato moderato dalla prof.ssa Eleonora Stellatelli.
L’incontro è stato un successo sotto tutti i punti di vista. La sala della Società Dante Alighieri, è stata completamente riempita, da una platea composta non solo da adulti ma anche da giovani che hanno ascoltato rapiti la scrittrice.

Una grande saga familiare, che unisce tre donne, a cui è stata “rubata la vita”; la storia di queste tre donne percorre tutto il Mediterraneo, per poi andare in America e tornare in Europa a Basilea, finendo per trovarsi in un kibbutz in Galilea, in un arco temporale molto vario e ampio, che va dalla Turchia di Ataturk all’Italia di fine ‘900.

<< C’è voluta molta attenzione nel calarsi nei panni di questi personaggi, che sono anche la rappresentazione delle tre religioni monoteiste, e soprattutto di questi tempi, bisogna avere rispetto dell’identità, ma allo stesso tempo bisogna avere curiosità per l’identità altrui. Il 900 si è dilaniato sulle identità, spero che questo libro sia la storia di tre moschettiere del 900, di queste tre donne semplici >>.

Il romanzo viene raccontato con un punto di vista “dal basso”; tutti gli eventi storici non sono altro che un contorno, a volte non compreso dai protagonisti, ma che comunque spaventa. Un contesto di guerra e di sofferenza dove pero queste tre donne, Miriam, Giuditta ed Esther, assieme agli altri personaggi, riescono a vivere ad innamorarsi, ad andare avanti.

Rubare la vita, un concetto che l’autrice ha messo in risalto più volte all’interno dell’incontro, mostrando come si possa rubare una vita in maniera violenta, come con un omicidio, ma si può sperare che qualcuno rubi la vita, come nel caso degli innamorati.

<< Tutti almeno una volta abbiamo desiderato di rubare la vita a qualcuno, per invidia per curiosità ma anche per amore, l’importante è riuscire a mantenere la vita, che poi diventa anche questo un furto. Io ho rubato, come scrittrice la vita ai miei personaggi, ho rubato la vita al pubblico di stasera e spero di rubarla a tutti i miei lettori >>.

Cinzia Leone, giornalista, scrittrice e autrice di graphic novel, collabora con il “Corriere della Sera” e “Il Foglio”. Ha pubblicato due romanzi, Liberabile e Cellophane, e cinque libri di storie a fumetti. Vive, scrive e disegna a Roma.

News Correlate