Sopralluogo in chiesa a Cirò, nessun pericolo di crollo

Per la Chiesa di Santa Maria De Plateis di Cirò, non c’è nessun pericolo o rischio crollo. L’esito del sopralluogo congiunto per la verifica della vulnerabilità sismica e delle...

Per la Chiesa di Santa Maria De Plateis di Cirò, non c’è nessun pericolo o rischio crollo. L’esito del sopralluogo congiunto per la verifica della vulnerabilità sismica e delle condizioni tecniche del tetto e del sottotetto dell’edificio di culto parla chiaro: fedeli e cittadini possono stare tranquilli. – Presto l’apertura di un conto corrente per consentire a tutti, dalle associazioni ai privati, di dare un proprio contributo per la definitiva sistemazione dell’opera.

È quanto fa sapere il Primo Cittadino Francesco Paletta che, insieme al vicesindaco Giovanna Stasi, ha partecipato ai lavori di indagine, tutt’ora in corso, insieme a Don Matteo Giacobbee al tecnico della curia Tito Arno. A questi ultimi, unitamente all’arcivescovo di Crotone-S. Severina Domenico Graziani, il Sindaco esprime sentimenti di gratitudine per essersi attivati con solerzia rispetto alla questione che era e resta prioritaria per la comunità.

La natura degli interventi è di lieve entità. Si tratta di intervenire, tra le altre poche cose, su infiltrazioni di acqua o sulla sistemazione della copertura in coppi.

Lo step successivo – chiarisce Paletta – sarà quello della redazione di una relazione tecnica ed economica per interventi in somma urgenza per la messa in sicurezza delle cupole e delle capriate con il rinforzo delle parti usurate. L’obiettivo condiviso è quello di riaprire in tempi brevi al pubblico la Chiesa di Santa Maria DE Plateis, tra i principali attrattori del centro storico, luogo di aggregazione e centro vitale di Cirò.

I tempi previsti per gli interventi di messa in sicurezza è di due mesi. Nel frattempo – aggiunge il Sindaco – si studierà un progetto complessivo di ristrutturazione che richiederà tempi più lunghi. Per il progetto è stata interessata, attraverso una richiesta ad hoc, anche la Regione Calabria.

Per l’occasione è stato fatto un sopralluogo anche alla Chiesa di S. Giovanni Battista, nel cuore della Città del Vino e di Lilio. La Curia insieme ad altri aiuti anche privati si farà carico degli interventi.

News Correlate