SICUREZZA STRADALE, ASI: MANTENERE ALTA L’ATTENZIONE

Continuano i controlli in tutta Italia da parte delle forze dell’ordine, il report è pessimistico: fioccano i conducenti in stato di ebbrezza per le vie notturne del bel paese....

Continuano i controlli in tutta Italia da parte delle forze dell’ordine, il report è pessimistico: fioccano i conducenti in stato di ebbrezza per le vie notturne del bel paese.

La sicurezza stradale in questa estate ‘19 continua a essere un problema ingente soprattutto a causa di giovani o meno giovani che, usciti sovente da locali notturni, si mettono alla guida in stato confusionale sotto l’effetto di alcol e stupefacenti. In questi ultimi giorni sono diverse le patenti ritirate: nella sola provincia di Grosseto, nel primo weekend di agosto, il bilancio è di 34 ritiri e 1.668 punti sottratti, con 680 infrazioni accertate (tra le varie violazioni sono stati registrati soprattutto eccessi di velocità, guida senza cintura, conducenti che utilizzavano il telefonino – se ne contano ben 139). Passando dai comuni di Busto Arsizio e Cantù, arrivando a Reggio Calabria, i controlli degli ultimi giorni hanno registrato diverse, troppe, violazioni del codice della strada. 

Ricordiamo che secondo l’ultima rilevazione Istat – sebbene il numero di incidenti e morti complessivi sia in calo – le vittime della strada tra i 15 e 19 anni sono aumentate del 25,4%, del 22% invece gli anziani. I mesi estivi rappresentano, secondo il noto istituto di ricerca, il periodo con più incidenti e vittime, soprattutto nelle ore notturne: agosto è il mese più pericoloso per numero di incidenti gravi (2,7 morti ogni 100 incidenti). 

Sembra purtroppo essere ancora basso il livello di percezione del pericolo, nonché di responsabilità personale e sociale di chi si mette alla guida. E’ necessario che soprattutto i più giovani, pensiamo ai neopatentati, divengano maggiormente coscienziosi e dunque consapevoli circa i pericoli nei quali malauguratamente potrebbero imbattersi.

Pertanto, l’attenzione sul tema deve necessariamente mantenersi costante anche sui media e sugli eventi culturali e/o di intrattenimento presenti sul territorio, in modo tale da non abbassare mai la soglia della cognizione del pericolo, mettendo in atto le giuste cautele e prevenzioni. 

La tua vita e quella di chi ti sta accanto è preziosa, non giocarci, nessuno è invincibile. La vita a volte è una questione di attimi, cerca di non perdere il controllo. Temporeggia, sederti sul sedile della tua auto per metterti alla guida non è una sciocchezza, lo si fa solo a mente lucida. Pensaci. La tua vita e quella dei tuoi cari potrebbe dipendere realmente da te. Non avere fretta. Chiedi aiuto, cerca altre soluzioni. 

Previeni, VIVI!

News Correlate