Scoperte da Gdf 4200 piante cannabis

Sul mercato avrebbero fruttato alcuni milioni di euro
Napoli, 21 giugno 2014 - I militari della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Napoli hanno scoperto e sequestrato una piantagione di cannabis durante un volo di monitoraggio con un elicottero nella zona di Varcaturo, nella periferia del comune di Giugliano in Campania (Napoli). La piantagione era nascosta tra la vegetazione della riva di un canale di bonifica. Trovate 50 piante di canapa indiana (cannabis indica) di altezza variabile tra i 90 cm e i 2 metri, per un totale di 120 kilogrammi, pronte per essere raccolte ed essiccate per ricavarne marijuana.

Un vasta e rigogliosa piantagione di cannabis del tipo “skunk” composta da 4.200 piante, è stata scoperta a San Lorenzo dai finanzieri della Compagnia di Melito Porto Salvo e della Sezione aerea di Lamezia Terme con l’ausilio degli elicotteri. Le piante erano nascoste all’interno di un fitto roveto – in alcune parti alto più di 5 metri – e da alberi ad alto fusto. L’intervento dei finanzieri è avvenuto immediatamente prima della fase della raccolta. Dalle piante si sarebbero potuti ricavare circa 2.600 chilogrammi di marijuana, che sul mercato del consumatore finale avrebbero consentito un ingente introito alla criminalità organizzata, nell’ordine, secondo la Guardia di finanza, di svariati milioni di euro. La piantagione era dotata di un impianto di irrigazione “a goccia”, costituito da tubi in gomma pvc per un totale di circa 1,5 km. Le indagini, coordinate dal procuratore della Repubblica di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri, proseguono per l’individuazione dei responsabili.

News Correlate