SCì NAUTICO PER I NON VEDENTI. SE NE PARLERA’ IN UNA CONFERENZA STAMPA SABATO 24 AGOSTO ALLE ORE 17.00 PRESSO IL LIDO WHITE BEACH DI SANGINETO.

PARTECIPERANNO IL SINDACO DI RENDE MARCELLO MANNA E IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CALABRIA MARIO OLIVERIO.

Sabato 24 agosto alle ore 17:00 presso il Lido White Beach di Sangineto, ancora una volta, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Cosenza intraprende un cammino innovativo: ovvero la pratica dello sci nautico per persone con disabilità visiva.
Si parla di innovazione non di fatto ma di pensiero, si punta ad abbattere le barriere create principalmente dalla paura e da ciò che non si conosce, ne sono dimostrazione tutti i progetti precedenti come: protezione civile per persone non vedenti svolto insieme alle autorità pubbliche, adesso consapevoli che con qualche accortezza in più un campo di emergenza può essere vissuto nella più totale autonomia anche da persone con disabilità; progetti di natura interattiva che simulavano delle condizioni nuove ed inusuali nelle quali le persone con disabilità visiva potevano incorrere.

Dunque, il progetto di quest’anno Hyppocampus vedrà ragazzi e ragazze non vedenti ed ipovedenti a partire dagli 8 anni fino ad un massimo di 35 anni, impegnarsi nella messa in pratica dello sci nautico, affiancati da personale qualificato. Inoltre per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti si realizzeranno altre attività quali: orientamento e mobilità, acquaticità, attività di supporto psicologico, attività sportive ecc.
Questa è una delle tante attività che mirano alla realizzazione di un obiettivo ancora più grande, che è perfettamente racchiuso nella citazione nel nostro amato Presidente Giuseppe Bilotti: “Non ti preoccupare di essere diverso, perchè diverso significa che puoi davvero fare la differenza”. Alla conferenza stampa saranno presenti il sindaco di Rende Marcello Manna e il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio. Entrambi ,da sempre, vicino all’Uic e favorevoli all’entrata nello sport dei disabili. 

News Correlate