Schengen: Danimarca-Germania-Francia, altri 6 mesi controlli

Provvedimenti notificati a Bruxelles. Ue, 'li stiamo valutando'
Migrants walk towards the Slovenian-Austrian border between Sentilj and Spielfeld, in Sentilj, Slovenia 24 October 2015. Media reports on 26 July 2017 state that European Court of Justice (ECJ) has ruled that a law requiring refugees to seek asylum in the first country they reach applies even in exceptional circumstances. The case, brought by Austria and Slovenia, could affect the future of several hundred people who arrived during the migrant crisis of 2015-16. ANSA/GYORGY VARGA HUNGARY OUT

Danimarca, Francia e Germania hanno notificato alla Commissione europea la decisione di andare avanti con i controlli alle proprie frontiere interne per altri sei mesi. “La Commissione sta valutando le notifiche”, ha spiegato la portavoce dell’esecutivo comunitario agli Affari interni Natasha Bertaud, che non ha voluto fornire le motivazioni alla base dei nuovi provvedimenti.

Germania e Danimarca hanno controlli in atto da quasi due anni ad alcune delle proprie frontiere. La misura è stata giustificata con i rischi derivanti dai flussi migratori sulla rotta dei Balcani occidentali, attraverso la Grecia, ed avrà la sua ultima e definitiva scadenza l’11 novembre. Anche la Francia ha controlli in atto, ormai da due anni, sulla base della minaccia terroristica.

News Correlate