Sbarco a Crotone, fermati due scafisti

Sono cittadini ucraini, denunciati anche due iracheni
Lo sbarco nel porto di Lampedusa dei 70 migranti, di origine eritrea, siriana e ghanese, avvistati ieri sera a circa 18 miglia dalla costa dell'isola dalla nave Mare Jonio del progetto Mediterranea, 13 ottobre 2018. A salvarli, con un 'evento sar', sono stati gli uomini della capitaneria di porto di Lampedusa che li hanno intercettati, mentre erano su un gommone in avaria, a meno di cinque miglia dall'isola. ANSA/ELIO DESIDERIO

La Squadra mobile di Crotone, in collaborazione con il personale dell’Unità navale della Sezione operativa della Guardia di finanza, ha posto in stato di fermo due cittadini ucraini di 47 e 45 anni, con l’accusa di essere stati gli scafisti dello sbarco di 80 migranti avvenuto la sera del 14 ottobre scorso in località “Gabella grande”.
I due fermati sono accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
La Squadra mobile, nell’ambito delle indagini sullo stesso sbarco, ha anche denunciato in stato di libertà due cittadini iracheni con l’accusa di ingresso illegale nel territorio dello Stato italiano.

News Correlate