Saldi: Federmoda,stabili per 55% imprese

Borghi, bene afflusso negozi, nonostante concorrenza sleale web

I saldi ormai agli sgoccioli mostrano segnali di sostanziale stabilità rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Emerge dal monitoraggio di Federazione Moda Italia di Confcommercio, realizzato su un panel di imprese commerciali associate. L’indagine evidenzia che per il 55% degli operatori le vendite sono stabili o in leggero aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tra i capi maggiormente venduti nell’abbigliamento, bermuda, t-shirt, abitini e camicie.
Nelle scelte delle calzature prevalgono sandali sneakers e scarpe sportive.
“Soddisfacente, nonostante la concorrenza sleale del web, anche l’afflusso nei nostri negozi”, spiega il presidente di Federazione Moda Italia Renato Borghi. “Per avere un esito attendibile sull’andamento dei saldi bisognerà comunque aspettare settembre”, aggiunge, evidenziando “le preoccupazioni per l’aumento dell’Iva che graverebbe sulle tasche degli italiani e comporterebbe un ulteriore crollo dei consumi. Un incremento che va assolutamente evitato”.

News Correlate