Russo: “Ritardi non tollerabili su garanzia giovani, dote lavoro e formazione professionale”

l segretario generale di Cisl Calabria denuncia l’emergenza nel settore della formazione professionale a causa della lentezza della macchina burocratica: “La Regione apra da subito un confronto”

“Occorre aprire subito un confronto con il dipartimento formazione della Regione Calabria per dare risposte certe ai beneficiari di dote lavoro e garanzia giovani, che attendono da troppo tempo l’erogazione dei benefici previsti, perché un sistema efficace di politiche attive ha bisogno di certezze”. Lo afferma Tonino Russo segretario generale di Cisl Calabria a proposito di quelli che definisce “ritardi intollerabili”. “Naturalmente – aggiunge – guardiamo con grande preoccupazione alle conseguenze che questi atteggiamenti dilatatori stanno producendo. Il rischio reale è che i tanti Enti di formazione e le agenzie di servizi per il lavoro possano entrare in una crisi irreversibile, con ripercussioni sui livelli occupazionali del comparto formazione”. “Per queste ragioni – sostiene Russo – crediamo che la Regione Calabria debba aprire un confronto immediato, coinvolgendo tutti i soggetti interessati, per trovare insieme al sindacato soluzioni reali alle problematiche evidenziate e che sono alla base delle iniziative di protesta previste in questi giorni che mirano a smuovere una situazione fortemente critica”. “Per la Cisl – conclude il segretario generale – rimane essenziale costruire un nuovo sistema pubblico-privato di servizi per il lavoro, sostenendo un comparto, quello della formazione professionale, che è fondamentale per offrire quelle competenze necessarie a garantire l’occupazione di quanti sono alla prima esperienza di lavoro o la riconversione dei lavoratori che hanno perso il posto di lavoro”.

 

News Correlate