Rossano. Cocaina nello studio medico, Gallina torna in libertà

Il Gip presso il Tribunale di Castrovillari accoglie le richieste dell’Avv. Francesco Nicoletti, difensore del 37enne rossanese

In totale accoglimento delle richieste avanzate dal penalista Avv. Francesco Nicoletti, il GIP presso il Tribunale di Castrovillari ha revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari al 37enne Gerardo Gallina senza alcun obbligo aggiuntivo.

I FATTI L’uomo, pluripregiudicato anche per reati specifici nonché sorvegliato speciale, era finito in manette lo scorso marzo insieme alla propria compagna, all’epoca segretaria dello studio medico all’interno del quale era stata rinvenuta e sequestrata sostanza stupefacente del tipo cocaina.  Entrambi erano stati tratti in arresto nell’ambito di un’operazione portata a termine dagli agenti del Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano con l’accusa di aver occultato la droga, destinata allo spaccio, all’interno dello studio medico all’insaputa del professionista.

LA MISURA Per la donna, sottoposta dapprima ai domiciliari e poi all’obbligo di presentazione alla p.g., la misura è stata annullata nei mesi scorsi dal Tribunale del Riesame. Gallina, per il quale all’esito dell’interrogatorio di garanzia il Gip aveva disposto il regime dei domiciliari, alla luce dell’ultimo provvedimento torna ora in libertà senza alcun obbligo.

News Correlate