RENDE, VIA ROSSINI E MOVIDA: SOLUZIONI E INCENTIVI PER GLI ESERCIZI COMMERCIALI E LOCALI DELLA NOTTE.

AL CENTRO STORICO MODIFICA DEL REGOLAMENTO PER L’ELIMINAZIONE ANCHE DELLA TOSAP.

È arrivata la primavera, iniziano le belle giornate e, per quanto riguarda la movida e i locali notturni, arrivano dall’amministrazione comunale di Rende importanti novità. A giorni, infatti, saranno convocate dall’assessore al commercio Domenico Ziccarelli le associazioni dei commercianti ed i proprietari dei locali notturni per modificare l’orario degli intrattenimenti e delle iniziative. E’ lo stesso Ziccarelli a comunicare importanti novità a riguardo:  “è nostra intenzione prolungare gli orari delle attività”. 

Altro punto all’ ordine del giorno che l’amministrazione Manna ha sul tavolo e che vuole affrontare immediatamente è la questione di via Rossini. Una via che purtroppo come dichiara l’assessore Ziccarelli “ha subito un calo di presenze per questioni riconducibili alle tendenze del momento. Gli studenti si sono infatti spostati nella zona di Via Marconi. Detto questo c’è anche in via Rosssini  il problema dei prezzi degli affitti ed è per questo che l’ amministrazione comunale intende convocare sia proprietari delle case che i titolari dei magazzini dove sorgono locali e attività commerciali”. Nell’ultima giunta dell’altro ieri invece si è discusso sulla riduzione  della tassa Tosap  per tutte le attività del territorio rendese e si è concordato l’eliminazione di quest’ultima per il centro storico. 

Ed è l’assessore Ziccarelli a confermarlo: “Per favorire il rilancio del commercio nel centro storico, porteremo un nuovo regolamento in consiglio comunale sulla Tosap. La nostra spinta sul borgo antico continua senza sosta. Crediamo fortemente in un rilancio che interessi anche il settore del commercio”. Altra novità ,non meno importante, è stata la pubblicazione  in questi giorni sull’albo pretorio della manifestazione di interesse per le attività produttive e commerciali. Lo scopo, come annunciato qualche mese fa da parte dell’amministrazione Manna, è quello di creare la consulta del commercio permanente.  Ziccarelli chiarisce che “la consulta è un organismo ideato per assicurare un rapporto stabile tra l’amministrazione comunale ed il tessuto produttivo /commerciale della città. Iniziative come questa servono a dare un indirizzo concreto alle tante proposte di cui si è parlato”.

News Correlate