Regioni, a rischio salute, i Lea sono inadeguati

Spesa scende nel 2019 sotto soglia minima indicata dall'Ocse
Una persona rimasta ferita nell'incidente avvenuto nella Metro B di Roma riceve i primi socorsi a bordo di un'ambulanza prima di essere portata in ospedale, 5 giugno 2015. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

I Lea (i Livelli essenziali di assistenza, cioè le prestazioni che il Servizio sanitario è tenuto a fornire a tutti i cittadini gratuitamente o tramite ticket) “non sono più adeguati a quelli di un Paese civile: dal 2018 al 2019 si passa dal 6,6% a 6,4% del Pil, cioè sotto la soglia del 6,5% definita dall’Ocse come livello minimo per garantire la tutela della salute”. E’ l’allarme lanciato da Davide Caparini, assessore al bilancio della Regione Lombardia a nome della Conferenza delle Regioni, in audizione sul Def alle commissioni speciali di Camera e Senato.

News Correlate