Petilia Policastro: intimidazione al sindaco, tagliati alberi d’ulivo

Una Intimidazione al sindaco di Petilia Policastro, nel crotonese, Amedeo Nicolazzi. In un terreno di sua proprietà in località Fuego, nella notte tra giovedì e venerdì, sono stati tagliati...
Amedeo Nicolazzi, sindaco di Petilia Policastro

Una Intimidazione al sindaco di Petilia Policastro, nel crotonese, Amedeo Nicolazzi. In un terreno di sua proprietà in località Fuego, nella notte tra giovedì e venerdì, sono stati tagliati circa 80 alberi di ulivo. Il sindaco di Petilia  non si lascia intimorire ed utilizza parole dure, durissime   per l’azione di intimidazione di cui e’ stato oggetto. Nel come detto,  ignoti nella notte  tra  l'( e il ) marzo, hanno tagliato circa ottanta alberi di ulivo di proprietà del primo cittadino pettinino.  Non è  un episodio isolato, perché   ultimamente nel comune  amministrato dal sindaco Nicolazzi,  ci sono state situazioni simili, con decine di tagli di ulivi.  una domanda viene spontanea: Ma perché questo taglio di alberi di ulivo? la risposta c’è la maggiore  la fonte di sostentamento per l’economia locale, e quindi tagliarli vuol dire  intimidire  il proprietario.   Un atto intimidatorio che rievoca le situazioni di circa 20 anni fa, quando la criminalità terrorizzava proprio con queste procedure.

“Esprimiamo – si legge in una nota stampa del partito Democratico – Federazione di Crotone – vicinanza e solidarietà al Sindaco di Petilia Policastro, Amedeo Nicolazzi, vittima di un atto di natura intimidatoria, diventato quasi normale per quegli amministratori che in Calabria amministrano la cosa pubblica con determinazione e nel rispetto della legalità.

È ferma e netta la condanna verso questo genere di atti che vorrebbero condizionare l’attività amministrativa di chi quotidianamente con trasparenza, serietà e spirito di servizio svolge la propria opera nelle istituzioni che amministra.

Siamo sicuri che l’integrità morale e la responsabilità di un uomo impegnato come il sindaco Nicolazzi non si lasceranno condizionare dall’oscura mano di chi cerca nel buio di indebolire un territorio che alla luce del sole invece tenta di risollevare le sue sorti. E tale gesto non fermerà la corsa del Sindaco alle prossime amministrative insieme al sostegno di tutta la comunità del Partito Democratico”.

News Correlate