Petilia. Fabbricato abusivo in un’area vincolata, sequestrato

intervengono i carabinieri della Forestale

Un fabbricato in costruzione su un terreno agrario è stato sequestrato dai Carabinieri della Forestale in località Cardopiano di Petilia Policastro. Dalle verifiche eseguite presso l’ufficio comunale competente l’opera è risultata infatti completamente abusiva.

La scoperta, nei giorni scorsi, durante un normale servizio di controllo. I militari, notata una platea in calcestruzzo con un muro di blocchi – che era, appunto, in fase di realizzazione – hanno voluto vederci chiaro eseguendo degli approfondimenti. Appurato l’illecito ne hanno chiesto ed ottenuto il sequestro con lo scopo di impedire che, proseguendo i lavori, potesse essere portato a ulteriori conseguenze.

Il manufatto, di una superficie di oltre 85 metri quadri, comprende un muro attualmente di altezza modesta. L’area di sedime si trova su un terreno, a circa 800 m di altitudine, sottoposto a vincolo idrogeologico ed immediatamente a monte dell’abitato di Petilia, in un contesto caratterizzato da terreni agricoli e aree boschive.

L’Autorità giudiziaria ne ha convalidato il sequestro ed il responsabile, un allevatore di 60 anni del posto, è stato segnalato alla Procura di Crotone per la violazione della normativa urbanistico-edilizia. Notificatogli anche un verbale amministrativo per aver movimentato del terreno, senza autorizzazione, in area vincolata.

News Correlate