PESCA, ON. CAROPPO (LEGA): CON LE MARINERIE PUGLIESI CONTRO LE ASFISSIANTI NORME UE CHE FAVORISCONO SOLO IL NORD AFRICA

«Sono convintamente al fianco delle marinerie pugliesi che hanno deciso di incrociare le braccia. Il mio primo incontro da europarlamentare è stato proprio con quelle di Mola e Monopoli: dobbiamo batterci contro politiche...

«Sono convintamente al fianco delle marinerie pugliesi che hanno deciso di incrociare le braccia. Il mio primo incontro da europarlamentare è stato proprio con quelle di Mola e Monopoli: dobbiamo batterci contro politiche prive di qualunque aderenza alla realtà  che hanno messo in crisi un settore vitale per la nostra economia e per la nostra salute senza alcun concreto beneficio per l’ecosistema»,  lo dichiara in una nota l’On. Andrea Caroppo, parlamentare europeo della Lega.

«A causa di regolamenti e direttive UE, spesso però adottati con il concorso dei governi nazionali, i pescatori italiani sono ingabbiati in una pletora di norme sempre più restrittive, asfissianti ed antieconomiche, nonché da una montagna di obblighi amministrativi e burocratici che rendono impossibile lavorare. Il tutto mentre i pescatori non europei, specialmente quelli delle marinerie emergenti e sempre più commercialmente aggressive del Nord Africa, hanno mano libera. E difatti, a fronte della messa in ginocchio di un intero settore, l’ecosistema del Mar Mediterraneo non migliora affatto. Nel frattempo- conclude Caroppo – , i cittadini italiani continuano a comprare i prodotti ittici che, però, pur frequentemente spacciati come cattura italiana, sempre di più provengono da flotte e mercati esteri, con conseguente ulteriore aggravio della bilancia dei pagamenti nel settore e rischi su salute e tracciabilità».

News Correlate