Pallavolo Crotone perde contro Torretta, Asteriti: “occorre compattezza e concentrazione”

La Pallavolo Crotone fallisce il match per blindare il secondo posto e rimanda tutto alle prossime gare fino alla fine del campionato. Il Torretta parte male, il Crotone scava...

La Pallavolo Crotone fallisce il match per blindare il secondo posto e rimanda tutto alle prossime gare fino alla fine del campionato.

Il Torretta parte male, il Crotone scava un solco nella prima parte del set incredibile con un divario di ben 9 punti, i time out del tecnico torrettano rimettono verve alla partita, il Crotone tira i remi in barca pensando di poter gestire il risultato.

Set fino alla fine invece il divario si assottiglia, fino al 23/23 dove inizia in altra gara quella dei nervi e della gestione della tecnica in momenti particolari, sul 25/24 il Torretta fallisce il più facile dei set ball, il Crotone rinasce e allunga fino alla fine per un 30/28 interminabile.

Al rientro in campo la squadra pitagorica gioca la sua partita, ma dall’altra parte trova un ostacolo che non si vuole fare superare, le difese e le coperture che sembrano fortuite sono decisive per le sorti del set deciso anche per una svista di una palla giudicata in maniera contrastante tra i due arbitri che invece di dare contesa assegnano al Torretta che esce dall’empasse e chiuderà il set 25/23 pareggiando i conti.

Nel terzo set mister Asteriti rileva Bareti (nessun punto in due set) e posiziona Antonella Cosentino centrale provando a cambiare l’andamento non solo dei primi tempi ma anche dei muri, Ranieri riprende il suo ruolo di schiacciatrice-ricevitrice ed il Crotone impiega un po’ ritrovare la verve giusta, ma serve un altro spessore (zero punti finali). Il Torretta sembra allungare ma l’equilibrio nei punti resta fino alla fine del set dove le ennesime giocate positivo dell’opposto brasiliano (31 punti finali) fanno la differenza chiudendo il set 25/23.

Mister Asteriti si aspetta una reazione veemente, scuote la testa delle ragazze e chiede una prova di carattere, ma la testa non trova il giusto equilibrio tra tensione e concentrazione commettendo una sfilza di errori gratuiti (17 in attacco e 11 in ricezione) che spiana la strada alle locali che vincono con merito il 4 set e la partita 25/20.

Mister Asteriti: “dispiace perdere così, le cose tecniche e tattiche le discuteremo in palestra, ma dobbiamo capire che per vincere queste partite in trasferta serve prima di tutto carattere e compattezza che ti permette di uscire dalle crisi di gioco che si presentano in un match. Da martedì dobbiamo pensare che ci aspettano 6 finali da vincere 3/0 senza perdere neanche un set per raggiungere quel secondo posto che stiamo inseguendo. E sanno che tutte le 6 partite che restano da disputare in questa regolar season, saranno da affrontare con la massima attenzione ed impegno per continuare il sogno della promozione”.

News Correlate