Morto boss mafioso Laudani, capo storico

A 91 anni, ai domiciliari per malattia. No a funerali pubblici

E’ morto a 91 anni il boss Sebastiano Laudani, classe 1926, ex allevatore di capre poi diventato capo storico e patriarca del clan mafioso dei ‘Mussi i ficurinia’ (‘Labbro da ficodindia’) di Cosa nostra di Catania.
Condannato per associazione mafiosa, omicidio ed estorsione era agli arresti domiciliari per gravi motivi di salute. Storico alleato del clan Santapaola ha partecipato agli inizi degli anni ’90 alla guerra di mafia contro le cosche dei Cursoti e dei boss Cappello e Pillera che in due anni, nel 1991 e nel 1992, fecero registrare nel Catanese oltre 200 morti ammazzati. Il decesso è avvenuto il 10 agosto scorso e i funerali, su disposizione del questore di Catania, Giuseppe Gualtieri, che ha vietato quelli pubblici, sono stati celebrati ieri mattina nella cappella del cimitero del capoluogo etneo.

News Correlate

  • Yara, appello: contro Bossetti dna granitico e altro

    “Non solo l’imputato è raggiunto dalla prova granitica” del Dna “diretta in quanto rappresentativa direttamente del fatto da provare, collocandolo sul luogo dell’omicidio” ma anche “da una serie di...
  • Rapina a titolare campeggio-residence

    Malviventi in azione nella tarda serata di ieri nel campeggio-residence “La Scogliera” in località Tono a Capo Vaticano, nel Comune di Ricadi. Tre persone armate e col volto travisato,...
  • Incendio distrugge capannone

    Un incendio ha interessato dalle 2 della notte scorsa fino alle 10 di stamani un capannone a Sant’Angelo, frazione del comune di Gerocarne, nelle Preserre vibonesi. L’origine delle fiamme...
  • Agenti aggrediti in stazione calabrese

    – Due agenti di polizia sono stati aggrediti alla stazione ferroviaria di Briatico da due cittadini africani che avevano tentato di salire su un treno senza biglietto. E’ stato...