Migranti: da Bei 3,7 mld in più di prestiti per progetti

Limite finanziamento totale su base garanzie Ue sale a 5,3 mld
Un'immagine del centro detenzione migranti di Zawiya, a 30 km da Tripoli. ANSA/ZUHAIR ABUSREWIL

La Banca europea di investimenti destinerà prestiti per 3,7 miliardi aggiuntivi a progetti che affrontano i bisogni economici di profughi, migranti e comunità ospitanti, dando una risposta strategica alle cause alla radice della migrazione, contribuendo al piano di investimenti esterni della Ue. E’ stato concordato da Consiglio e Parlamento Ue sulla base di una revisione di medio termine del programma di prestiti della Bei verso i Paesi terzi. Il limite del finanziamento totale sulla base di garanzie dell’Ue sale a 5,3 miliardi.

“Fornendo garanzie extra per il settore pubblico e privato, questa proposta permetterà alla Bei di contribuire rapidamente al piano per gli investimenti esterni dell’Ue”, spiega la presidenza di turno estone, il ministro delle Finanze Toomas Tõniste, in una nota. “Il piano – aggiunge – punta ad affrontare le cause alla radice delle migrazioni, aiutando i Paesi beneficiari a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile”.

News Correlate