Maierato: davanti alla “Calabria Maceri” liquido infiammabile e cartucce

Nuova Intimidazione nel vibonese

Nuova intimidazione nel vibonese. Questa volta a finire nel mirino è stata un’impresa che gestisce la raccolta dei rifiuti nel comune di Pizzo. Ieri mattina ignoti hanno lasciato davanti alla sede di Calabria Maceri, nella zona industriale di Maierato, delle cartucce e una bottiglietta contenente del liquido infiammabile. Il fatto è stato denunciato ai carabinieri della stazione locale che hanno effettuato i rilievi ed avviato le indagini. L’intimidazione recapitata alla società arriva dopo quella compiuta ai danni della Cooper Poro edile di Rombiolo, impegnata nella costruzione di una chiesa e di un complesso parrocchiale lungo la via Nazionale, sempre a Pizzo.

News Correlate