Lunedì nero per gli squali: allo Scida l’Udinese domina e vince 3-0

Lunedì nero per i rossoblu che davanti al proprio pubblico subiscono una sonora sconfitta ad opera dell’Udinese. Eppure gli squali non erano partiti male con Tonev e Nalini che...

Lunedì nero per i rossoblu che davanti al proprio pubblico subiscono una sonora sconfitta ad opera dell’Udinese.

Eppure gli squali non erano partiti male con Tonev e Nalini che nei primi minuti con alcune scorribande sulla corsia sinistra avevano impensierito la difesa friulana e Trotta per un attimo non era arrivato all’appuntamento col gol.

Gli ospiti provano a fare la partita del Genoa qualche settimana fa, si difendono con una linea a 5 e provano a ripartire.

Al 35° però, sono ancora gli squali a rendersi pericolosi con una bella conclusione a giro, respinta da Bizzarri.

Poi, al primo attacco, gli ospiti passano: inserimento centrale di Lasagna che dopo lo scambio con Maxi Lopez calcia verso la porta, Cordaz respinge ma sui piedi di Jankto che tutto solo fa 0-1.

Siamo al 41° e la prima frazione termina così.

Nella ripresa gli squali sembrano avere un piglio diverso ma la formazione di Oddo gioca un calcio semplice ed ordinato e sfrutta alla perfezione gli errori – tanti – degli avversari.

Al 53° infatti l’Udinese raddoppia: Ceccherini non tiene Maxi che scappa e serve un assist al bacio ancora a Jankto e lo 0-2 è cosa fatta.

Ci si aspetta una reazione che però non arriva nonostante gli ingressi di Stoian e Simy e sono ancora gli ospiti – padroni del campo- a rendersi pericolosi prima ed a trovare la terza rete poi con Lasagna che sfrutta un assist di Barak dopo un altro contropiede perfetto.

Il resto è solo storia con la gara che va in archivio e consegna al campionato un Crotone nettamente in calo o comunque non in palla come alcune settimane fa.

Infine un plauso ai 200 della Curva Sud che contro meteo e risultato hanno sostenuto fino alla fine.

Gli unici ad aver espresso una prestazione maiuscola.

 

 

News Correlate