La Protezione Civile attiva mappatura satellitare degli incendi

La mappatura del territorio interessa un totale di 16 aree distribuite tra le Regioni Campania, Sicilia, Calabria e Abruzzo,

Dal 13 luglio scorso, il Dipartimento della Protezione Civile, in qualità di Authorised User Nazionale, ha attivato il servizio di mappatura satellitare operativo a livello europeo Copernicus Emergency Management Service in modalità Rapid Mapping, per la richiesta di mappature delle aree colpite dai principali incendi che stanno interessando il centro e il sud dell’Italia.

La mappatura del territorio interessa un totale di 16 aree distribuite tra le Regioni Campania, Sicilia, Calabria e Abruzzo, ed è prodotta a partire da immagini satellitari ottiche ad alta risoluzione.

La perimetrazione delle aree è estratta attraverso un processo automatico basato sul calcolo di un indice radiometrico che permette di identificare le aree incendiate.

Tutti i prodotti generati sono resi disponibili sul portale ad accesso pubblico del servizio Copernicus Emergency Rapid Mapping che permette di scaricare i prodotti in tre formati raster, in tre risoluzioni e i vettoriali di tutti i contenuti informativi.

News Correlate