La mostra personale di Francesco Speciale a cura di Roberto Sottile


4 dicembre 2018 ore 17.30 - MUSEO DEL PRESENTE - RENDE


Martedì 4 dicembre, alle ore 17:30, presso il Museo del Presente di Rende si terrà l’inaugurazione della mostra personale dell’artista Francesco Speciale, visitabile fino al 15 dicembre e di cui si è già data anticipazione lo scorso venerdì 30 novembre con un percorso suggestivo e particolare all’interno del laboratorio dello stesso artista, il quale ha aperto le porte del suo studio, reso negli ultimi tempi uno spazio magico, dedicato all’alchimia e alla stregoneria, elementi cardine della sua arte e delle sue opere. 

OPERA AL NERO secondo il critico d’arte e curatore Dott. Roberto Sottile

Curatore della mostra è il Dott. Roberto Sottile, che così ha definito Opera al Nero e l’arte di Francesco Speciale: “Un percorso quello in mostra che accompagna lo spettatore in un viaggio tra la conoscenza del legame tra l’alchimia e l’arte. Una dimensione arcaica che incontra il tempo spirituale.
Opera al Nero è il risultato di una lunga sperimentazione che Francesco Speciale ormai porta avanti da tempo. Un ciclo di opere che attraversano tematiche complesse sulla psiche e la ricerca della profondità umana. Una ricerca dove il concetto di spazio e tempo sono assenti e nello stesso tempo vivono in una dimensione percettiva diversa. È l’incontro tra l’evoluzione alchemica e il fascino della comunicazione dell’arte. Lavori che seguono nella fase di realizzazione discipline antiche quali l’astrologia, la cristalloterapia ed ebanisteria; opere realizzate seguendo le fasi lunari e l’energia custodita nelle gemme e la conoscenza dei legni e della loro vitale essenza. Un viaggio spirituale e mistico concepito con l’utilizzo di diversi materiali quali gesso, legno, ferro, pietre, cere, encausto, pigmenti colorati, piombo utilizzati seguendo antiche ricette che l’artista rivisita in una chiave d’esecuzione contemporanea.
La Nigredo oppure Opera al Nero è la prima fase dell’alchimia in cui l’uomo scopre un amalgama, materia informe di materiali vivi nella loro impurità, attraverso cui inizia un processo di trasformazione in cui l’individuo percorre il suo commino iniziatico ed evolutivo, che lo porterà ad affrontare diversi stati d’animo come la follia e la perdita di se e dell’io.
All’apparenza un viaggio nel buio, in realtà una ricerca intima disperata e profonda della luce, che si rivela nei riflessi della materia dell’opera d’arte che Francesco crea. Quando guardi nell’abisso – scrive l’artista – l’abisso guarda in te, di volta in volta uno dei due vede qualcosa nell’altro. È questa la chiave di lettura per avvicinarsi a comprendere Opera al Nero, per scorgere quella luce più risoluta che nasce e si irradia dalla notte più buia. Una mostra che inizia con il fuoco, la fornace alchemica (Athanor) che apre la prima fase, l’Opera al Nero, che anticipa l’onirica Opera al Blu. Un racconto artistico quello di Francesco Speciale che diventa per l’artista stesso un momento di riflessione personale, dove concedere a tutti gli spettatori la possibilità di ricevere le coordinate del viaggio”.

Opera al nero secondo l’artista Francesco Speciale

 L’Opera al Nero è la prima fase dell’alchimia, la madre di tutte le scienze. L’alchimia è l’applicazione di molte discipline diverse tra loro, come l’astrologia, l’astronomia, la chimica, la psicologia, la magia. L’alchimia è un cammino iniziatico, attraverso cui un individuo sceglie di evolversi diventando consapevole di essere vile metallo… piombo. L’Opera al Nero è la fase in cui tutto ha inizio. È l’origine, la radice, l’oscurità, la fonte stessa dell’abisso. È sotto il dominio di Saturno, il Grande Maestro. Opera al Nero è una fase interiore in cui si può rimanere a lungo”.

Dove – Quando 

Museo del Presente – Piazza Kennedy, Rende
4 – 15 dicembre 2018

4 dicembre: inaugurazione ore 17:30

Orari apertura museo: dal martedì al sabato ore 9:00 – 13:00 / 16:00 – 20:00

News Correlate