“La Guardia Medica essenziale. I Commissari uccidono la Sanità Calabrese”.

Il Partito Democratico di Cirò Marina, che segue da vicino e con attenzione i problemi che quotidianamente emergono sull’intero territorio, considera il provvedimento di riduzione dei servizi di Guardia...

Il Partito Democratico di Cirò Marina, che segue da vicino e con attenzione i problemi che quotidianamente emergono sull’intero territorio, considera il provvedimento di riduzione dei servizi di Guardia Medico assurdo.

La guardia medica non si tocca. Sarebbe una follia smantellare un servizio che funziona, non si può accettare nemmeno che riduca gli orari e diventi part time.

Sappiamo che il provvedimento non riguarda solo la Città di Cirò Marina ma è di carattere regionale, non possiamo continuare ad assistere ad una gestione Commissariale scellerata che non tiene conto delle singole realtà ed i servizi a loro collegati. Una gestione commissariale che sta penalizzando fortemente tutto il territorio crotonese, e per far quadrare i conti giocano con la salute dei cittadini calabresi? Un’altra pessima notizia, che condanniamo con fermezza, è la chiusura del reparto di medicina nucleare all’ospedale di Crotone. Il Commissariamento pentastellato rischia di distruggere in poco tempo quanto di buono, seppur non completamente sufficiente, fatto finora dai loro predecessori.

Il partito democratico non ci sta! Scenderà in piazza se necessario.

Bene ha fatto il Sindaco Ugo Pugliese, unitamente ai Sindaci che l’hanno richiesta, a convocare immediatamente la Conferenza dei Sindaci sul tema sanità. A questo punto ci auguriamo che all’ordine del giorno venga aggiunto anche l’altro tema particolare che interessa Cirò Marina ed il distretto tutto, posto dal Vicepresidente della Provincia, con il quale si chiede la seconda ambulanza necessaria.

Non si scherza con la salute dei Calabresi.

News Correlate