La Commissione consiliare attività economiche e produttive incontra residenti, commercianti e comitati di quartiere del centro storico

La Commissione attività economiche e produttive, presieduta dalla consigliera comunale Annalisa Apicella, ha incontrato i residenti, i commercianti e i comitati di quartiere del centro storico, in occasione della...

La Commissione attività economiche e produttive, presieduta dalla consigliera comunale Annalisa Apicella, ha incontrato i residenti, i commercianti e i comitati di quartiere del centro storico, in occasione della prima uscita ufficiale della nuova guida dell’organismo consiliare dopo la nomina a Presidente della Apicella, subentrata al consigliere Pasquale Sconosciuto. La Commissione consiliare ha inteso manifestare un segnale di attenzione verso la parte più identitaria della città svolgendo la prima seduta del nuovo corso all’aperto e proprio nello storico luogo di antiche confluenze e sito primigenio della Fiera di San Giuseppe (nasceva nel quartiere dei Rivocati), ai piedi della scalinata tra Santa Lucia e Piazza dei Valdesi, così come aveva annunciato la Presidente Apicella non appena nominata alla guida della commissione consiliare. “Un segnale di sensibilità politica – ha detto Apicella all’inizio dell’incontro – che testimonia la volontà di interagire costruttivamente con la città vecchia, convinti come siamo del fatto che il centro storico rappresenti un perno fondamentale dell’azione politico-amministrativa della città e che il momento di difficoltà in cui versa sia ascrivibile a diversi fattori, tra i quali lo spopolamento che ha accomunato tutti i centri storici del Paese a vantaggio delle zone nuove della città, ma anche per il fatto che quando venti anni fa si è ricominciato a dare attenzione a questa parte di Cosenza non si è impedito ai costruttori di avviare la speculazione edilizia verso l’asse nord della città costruendo su viale Parco.”

Ecco perché la Presidente della Commissione attività produttive ha ravvisato la necessità di ripartire dagli abitanti e dai titolari di attività commerciali del centro storico. All’incontro erano presenti anche il Presidente del Comitato Area Storica Cosenza (CASCo) Francesco Alimena che nel suo intervento ha parlato a nome anche dell’Associazione KAEP il cui Presidente, Michela Felicetti, non ha potuto presenziare per altri impegni. Presenti anche i rappresentanti del Comitato Rivocati-Riforma. Annalisa Apicella ha formulato più di una proposta per rilanciare, come obiettivo ambizioso, le attività nel centro storico, immaginando un programma di solidarietà che preveda interventi sul welfare, ma anche l’implementazione di laboratori artigiani o forme di cooperazione sociale. Per gli anziani Apicella ha poi immaginato la realizzazione di un centro di ascolto, ma anche un ambulatorio medico in grado di dare risposte alle loro esigenze. “Una manifestazione di attenzione spinta quella di oggi – ha sintetizzato la Presidente della commissione Apicella – che, ovviamente, vuole sollecitare idee e suggerimenti da parte dei commercianti e delle associazioni”. Che non si sono fatte attendere. Gianluca Torchia, che fa parte dell’Associazione KAEP, ha messo in luce le difficoltà per l’utenza degli esercizi commerciali a raggiungere il centro storico, ritenuto poco accessibile, e la carenza di parcheggi. Tre le richieste avanzate da KAEP, attraverso il Presidente  del Comitato Area Storica Cosenza (CASCo) e che saranno presto formalizzate in un documento che sarà consegnato ufficialmente alla Presidente Apicella: 1) rivedere la zona franca del centro storico per accedere a forme di defiscalizzazione; 2) valutare la possibilità di accedere a contributi economici per il ripristino di esercizi commerciali; 3) studiare un piano per la sistemazione delle insegne storiche dei negozi. Giovanna Tartoni, del Comitato Rivocati-Riforma, ha evidenziato, invece, i disagi dei commercianti per i lavori in corso per la realizzazione della nuova Piazza Tommaso Campanella e ha chiesto di conoscere i tempi di realizzazione del nuovo tratto di strada posto di fronte al sagrato della Chiesa di San Domenico e di poter prendere visione del relativo progetto. A questo proposito la Presidente della commissione Annalisa Apicella ha fornito assicurazioni sulla convocazione, a breve, di una commissione congiunta attività economiche-lavori pubblici cui parteciperanno sia i commercianti, sia le associazioni, con l’obiettivo di metterli al corrente, in una sorta di laboratorio aperto di ascolto, sia del progetto che della tempistica di realizzazione.  

Da Giulia Fragale, sempre del Comitato Rivocati-Riforma, è venuta, infine, la richiesta di prendere in considerazione, per le attività commerciali di Piazza Campanella, l’eventualità di concedere  sgravi fiscali per alleviare il disagio economico sofferto per il periodo dei lavori.

La riunione si è conclusa con la soddisfazione di tutti per questo nuovo percorso di ascolto instaurato “consapevoli del fatto-ha detto Apicella- che una rivoluzione urbanistica come quella cui si sta assistendo a Cosenza inevitabilmente comporta disagi e difficoltà. Certamente quando la nuova idea di città sarà completata tutta la parte sud con i suoi fiumi ne sarà ampiamente ripagata”.

La Commissione è stata aggiornata alla prossima seduta congiunta con la Commissione Lavori Pubblici.  

News Correlate